Cronaca

Genovese morta a Londra, eseguita l'autopsia. Le ceneri presto in Italia

Il coroner della capitale inglese ha terminato gli accertamenti sul corpo di Benedetta Podestà, trovata senza vita nel suo appartamento venerdì scorso

Benedetta con la mamma, Tiziana Accardo

A distanza di una settimana dalla morte, si attendono ancora risposte su quanto avvenuto a Benedetta Podestà, la 18enne genovese trovata senza vita nel suo appartamento di Londra lo scorso 28 aprile. 

Le autorità inglesi, che dopo un primo esame hanno classificato la morte come "non sospetta", hanno effettuato l’autopsia annunciando che i risultati dovrebbero essere disponibili entro pochi giorni. Il corpo della giovane, su decisione dei genitori, verrà cremato nella capitale inglese, dove Benedetta aveva iniziato entusiasta una nuova vita, e le ceneri verranno poi portate in Italia.

L’ipotesi più probabile, al momento, è che Benedetta sia morta per un malore fatale, anche se restano da chiarire le modalità e i tempi. L’ultima volta che la 18enne aveva dato sue notizie era il 25 aprile, quando aveva sentito telefonicamente la madre, dopodiché il silenzio. Due giorni dopo la donna, preoccupata, aveva iniziato a contattare gli amici della figlia a Londra perché andassero a controllarla, sino a quando venerdì mattina un’amica ha trovato il corpo nel suo appartamento. 

Benedetta si era trasferita a Londra da circa un anno per imparare la lingua, e aveva trovato lavoro come cameriera in un pub. I giorni precedenti alla morte non si era però presentata, lamentando mal di testa e un generale malessere. Nulla, stando al racconto dei genitori, lasciava però presagire un epilogo così tragico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genovese morta a Londra, eseguita l'autopsia. Le ceneri presto in Italia

GenovaToday è in caricamento