Begato, inaugurato il nuovo "Stadium": campi e scuola di calcio all'ombra della Diga

Restyling completo dell'impianto di via Maritano grazie al Coni: ospiterà partite e allenamenti dell'Usd Campomorone Sant’Olcese, della Bolzanetese e della scuola di calcio del Genoa

È stato inaugurato stamattina dal sindaco Marco Bucci e dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, il “Begato 9 Stadium”, il nuovo complesso sportivo di via Maritano, sede dell’Usd Campomorone Sant’Olcese, della Bolzanetese e della scuola di calcio del Genoa Cfc.

Alla cerimonia hanno preso parte anche l’assessore regionale allo Sport, Ilaria Cavo, e il consigliere comunale delegato allo sport Stefano Anzalone, tagliando il nastro all’ombra della Diga di Gambacciani e assistendo all’amichevole organizzata proprio per il “battesimo”. I lavori, finanziati dal Coni tramite il Bando per le periferie, sono durati tre mesi e hanno riguardato la copertura della tribuna del campo principale, l’installazione di nuovi manti erbosi e di recinzioni per i campi a “undici”, a “sette” e a “cinque”, la ristrutturazione degli spogliatoi e dei magazzini e la realizzazione di sale video e di un sistema di monitoraggio delle partite.

«Abbiamo promesso lo scorso anno un certo numero di attività per il quartiere, questa è la prima - ha detto il sindaco Marco Bucci - Lo sport non è solo attività sportiva, ma anche educativa, fare sport significa imparare a stare insieme agli altri e ad avere lo stesso obiettivo. È importante sopratutto per le giovani generazioni, vogliamo investire in questo per far sì che tutti i giovani abbiano l’opportunità di fare sport». 

»Questa struttura diventa meglio di com’era prima - ha aggiunto Bucci, riferendosi poi anche allo stadio Ferraris - vogliamo fare in modo che tutte siano così. Ci vogliono soldi, investimento, e tempo, ma in cima al monte Everest ci si va passo dopo passo».

«Questa giornata è molto significativa, parliamo di una scuola calcio legata a Genova, ed è bello perché non sapevo che ha come protagonista una scuola primaria di secondo grado - è stato il commento del presidente del Coni Malagò - Sino a quando uno non arriva qui non si rende conto di com’è “incastrato” questo campo, e alzando gli occhi vede tutti questi edifici di edilizia popolare: questo campo è il simbolo oggettivo di una cosa bella».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«È molto importante fare allenare su campi nuovi e adeguati le squadre di calcio, le giovanili, quelle della zona e persino una femminile - ha aggiunto l’assessore Cavo - Credo che sia un segnale positivo anche per ripartenza e la riqualificazione di questo quartiere, su cui Comune e Regione stanno investendo molto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Derubato tre volte in una notte, l'ultimo ladro lo abbraccia per 'consolarlo'

  • Autostrade, concluse le ispezioni nelle gallerie; diventano gratis 150 km

  • Lite fra sorelle, la polizia scopre piante di marijuana nell'orto

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Investita mentre attraversa la strada, grave anche il conducente dello scooter

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento