Cronaca

Serial killer evaso da Marassi, Gagliano si suicida in carcere

Bartolomeo Gagliano, il serial killer evaso da Marassi e recentemente condannato a sei anni, si è suicidato nel carcere di Sanremo, impiccandosi con un lenzuolo alle sbarre della finestra della sua cella

Bartolomeo Gagliano, il serial killer evaso da Marassi e recentemente condannato a sei anni anche per il sequestro di un panettiere durante la fuga, si è suicidato nel carcere di Sanremo.

Gagliano si è impiccato alle grate della finestra dell'infermeria del carcere dove, secondo quanto riferito dal sindacato di polizia penitenziaria Sappe «era stato ricoverato ieri sera dopo che si era tagliuzzato il corpo. Purtroppo - scrive il Sappe in una nota -, nonostante il prezioso e costante lavoro svolto dalla Polizia penitenziaria, pur con le criticità che lo caratterizzano, non si è riuscito a evitare in tempo il gesto del detenuto».

Nel dicembre 2013 il serial killer era stato arrestato a Mentone, dopo essere evaso dal carcere durante un permesso. Gagliano era nato a Nicosia nel 1958. Il primo delitto risale al gennaio del 1981 quando all'età di 22 anni uccise a Savona, sfondandole il cranio con una pietra, Paolina Fedi, di 32 anni, prostituta, che l'aveva minacciato di rivelare la loro relazione alla fidanzata ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serial killer evaso da Marassi, Gagliano si suicida in carcere

GenovaToday è in caricamento