rotate-mobile
Cronaca

«Falle nella sicurezza delle barriere», si allarga l’inchiesta su Autostrade

La Guardia di Finanza sta effettuando perquisizioni e sequestri negli uffici di Aspi e Spea per presunte falle nella progettazione e nella costruzione delle barriere fonoassorbenti

Un vaso di Pandora, che una volta scoperchiato sembra portare alla luce sempre più criticità legate alla progettazione e alla gestione delle autostrade da parte di Aspi e le sue controllate.

Dalle prime ore di martedì, infatti, i militari del Primo Gruppo della Guardia di Finanza di Genova, coordinati dal colonnello Ivan Bixio s su delega della Procura della Repubblica, stanno eseguendo perquisizioni e sequestri negli uffici di Autostrade per l’Italia s.p.a., Spea Engineering s.p.a. e Pavimental s.p.a. per presunti difetti di progettazione e composizione delle barriere fonoassorbenti installate sulla rete autostradale ligure.

Il nuovo filone di inchiesta è nato da quella, più ampia, legata al crollo del ponte Morandi. Analizzando il materiale sequestrato nel corso degli accertamenti penali sarebbero emersi elementi legati a criticità sulla sicurezza delle barriere integrate modello “Integautos”, con specifico riferimento a quelle del primo tronco autostradale, dove si sono verificati anche alcuni incidenti stradali. L’ipotesi di reato contestata, al momento, è di attentato alla sicurezza dei trasporti e frode nelle pubbliche forniture, e gli indagati sarebbero 5 tra dipendenti di Spea e di Aspi.

I militari sono alla ricerca di documenti tecnici come progetti, relazioni di calcolo, collaudi, omologazione dei materiali, e amministrativo-contabili, tra cui l’inquadramento economico e contrattuale, per stabilire quali e quanti illeciti siano stati eventualmente commessi. Le indagini si dividono dunque in due filoni, uno legato alla progettazione vera e propria delle barriere fonoassorbenti, e uno legato invece ai materiali utilizzati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Falle nella sicurezza delle barriere», si allarga l’inchiesta su Autostrade

GenovaToday è in caricamento