rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Balbi - Zona Universitaria / Via delle Fontane

Il bar era utilizzato come deposito per la droga da vendere: licenza sospesa

La licenza è stata sospesa per omessa vigilanza e attuazione dei necessari accorgimenti per interrompere le attività illecite

Sospensione della licenza per cinque giorni a un locale in via delle Fontane: questo perché il bar era utilizzato da alcuni pusher come deposito per la droga da vendere.

Il provvedimento è stato disposto dal Questore di Genova, alla fine dei procedimenti a carico della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale.

Il provvedimento emesso (sospensione per 5 giorni dell’autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande intestata alla titolare), è scaturito da un'attività investigativa svolta dal commissariato di Pubblica Sicurezza Prè, dalla quale è emerso che il locale fosse utilizzato come deposito per l’attività di traffico di stupefacenti da parte degli avventori. Infatti, i poliziotti del commissariato Prè, con l’aiuto dell’unità cinofila, durante un’operazione di polizia giudiziaria, hanno trovato decine di grammi di sostanze stupefacenti di vario tipo nascoste in diversi punti del locale - il Caffè del Porto - già suddivise in dosi e quindi pronte per la vendita.

La droga trovata, nello specifico quasi 60 grammi di cannabis, 7,56 grammi di oppiacei e poco più di 5 grammi di cocaina, ha fatto scattare la misura di sospensione per omessa vigilanza e attuazione dei necessari accorgimenti gestionali atti ad interrompere attività illecite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bar era utilizzato come deposito per la droga da vendere: licenza sospesa

GenovaToday è in caricamento