menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partorisce un bimbo senza braccia, le ecografie dicevano «sviluppo arti regolare»

Un ginecologo dell'ospedale Galliera è indagato per falso ideologico. È l'autore di una delle sei ecografie a cui si è sottoposta una donna di trent'anni, che ha poi partorito un bambino senza braccia

Tempi duri per gli ospedali genovesi. Dopo l'inchiesta sul batterio killer al San Martino viene alla luce un'altra storia terribile, questa volta che ha per teatro il Galliera.

Una donna di 30 anni ha dato alla luce un bambino affetto da una gravissima malformazione, disturbo mai emerso nel corso dei numerosi esami ed ecografie svolti dalla donna. Il parto è avvenuto l'8 aprile 2013 e solo quel giorno i due genitori hanno scoperto che il loro piccolo non aveva le braccia.

Immediatamente il neonato è stato trasferito al Gaslini e i genitori hanno presentato una denuncia, facendo scattare un'inchiesta da parte della procura. Nei giorni scorsi il medico legale ha depositato la sua perizia: sotto accusa, almeno per il momento, è finito un ginecologo, accusato di falso ideologico, autore dell'ecografia eseguita nel novembre 2012. Ma altri medici potrebbero presto dover rispondere di quei referti secondo cui la gravidanza stava procedendo regolarmente.

Tutte e sei le ecografie a cui la donna si è sottoposta durante i mesi di gravidanza continuavano a ripetere «sviluppo arti regolare» e «non si evidenziano anomalie». Ora la procura intende fare luce sulla vicenda, ma intanto i genitori del neonato faticano a superare un dolore tanto profondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento