Cronaca

«Bimbi dell'asilo disegnano le Sardine», la polemica anche in consiglio comunale

Interrogazioni di Brusoni e Fontana, consigliere di Vince Genova e Lega, dopo le indiscrezioni secondo cui alcuni bambini del nido di vico Rosa sarebbero stati coinvolti attraverso disegni nella manifestazione delle Sardine

Anche i bambini finiscono nella polemica, nello specifico quella che ha per oggetto i disegni realizzati dai piccoli iscritti al nido comunale di vico Rosa. Oggetto della discussione le sardine, pesci che i bimbi avrebbero disegnato con le maestre in occasione della manifestazione che si è tenuta in piazza de Ferrari lo scorso 28 novembre.

A sollevare la questione, e a puntare il dito contro quello che è stato definito «indottrinamento, una condotta scorretta da parte di chi dovrebbe crescere dei bambini secondo attività di carattere pedagogico, lontane da ideologie politiche» sono state due consigliere comunali, Marta Brusoni, capogruppo di Vince Genova, e la capogruppo della Lega a Tursi, Lorella Fontana, nel corso del consiglio comunale.

«La Liguria non si Lega», 8mila sardine invadono De Ferrari. Video

L'asilo è affidato alla cooperativa sociale Mignanego dal 2015, con una concessione decennale. Tra le tante attività organizzate dalle maestre ci sono anceh i laboratori, e lo scorso 28 novembre, dopo avere chiesto l'autorizzazione ai genitori, i bambini sono stati coinvolti nella realizzazione dei simboli del nuovo movimento, il cui manifesto è una lotta all'odio, alla discriminazione, ai pregiudizi e al sovranismo. I bimbi che non hanno avuto autorizzazione dai genitori sarebbero stati impegnati con altri disegni, stando a quanto confermato anche dall'assessore alla Cultura, Barbara Grosso, che in sala rossa (al posto del vice sindaco Stefano Balleari) ha chiarito che «essendo assegnato con bando pubblico, il nido è sottoposto regolarmente a un monitoraggio da parte del Comune, l'ultimo è stato compiuto nella primavera del 2019, ed è stato appurato che al tempo il progetto pedagogico era declinato in maniera corretta».

L'assessore ha però sottolineato che il Comune ha deciso di «convocare i responsabili della cooperativa per affrontare e comprendere la dinamica dei fatti accaduti». Il gruppo consiliare della Lega ha replicato chiedendo una commissione sull'argomento: «Come Lega abbiamo già chiesto la convocazione di una commissione sul tema, per capire come questa struttura comunale abbia potuto impegnare dei bambini per disegnare delle sardine per una manifestazione politica, un comportamento inaccettabile e non consono alle linee guida stabilite dall'ente - ha tuonato Fontana - ai bambini "dissidenti" è stato assegnato un compito alternativo e lontano dal resto della classe. In sostanza una punizione. Crediamo, quindi, che sia necessario chiedere la convocazione dei responsabili della struttura e avere delle spiegazioni su questa scelta non condivisibile».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Bimbi dell'asilo disegnano le Sardine», la polemica anche in consiglio comunale

GenovaToday è in caricamento