menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba di 3 mesi in pericolo di vita, salvata dagli "angeli volanti" e dai medici del Gaslini

La piccola Ines, tunisina, è stata portata all'ospedale pediatrico dall'aeroambulanza di Flying Angels Foundation e operata d'urgenza: da pochi giorni è stata dimessa ed è tornata a casa

Un volo dalla Tunisia alla Liguria per salvare la vita di una bimba di appena 3 mesi affetta da una seria cardiopatia congenita: l’ha operato l’aeroambulanza di Flying Angels Foundation, onlus specializzata nel trasferimento aereo di bambine e bambini gravemente malati, che rivolgendosi all’equipe dell’ospedale pediatrico Gaslini è riuscita ad avere la meglio sulla malattia in questa corsa contro il tempo.

La piccola Ines - questo il nome della bimba - è stata trasferita da Monastir a Genova a bordo di un aereo attrezzato, e assistita durante tutto il viaggio dal personale medico. Una volta arrivata al Gaslini, che aveva subito dato disponibilità per accoglierla e operarla, ha subìto un delicato e complesso intervento chirurgico, che è fortunatamente riuscito senza intoppi: Ines è stata dimessa pochi giorni fa e ha potuto fare ritorno a casa con i genitori lo scorso 11 aprile.

La bimba avrebbe dovuto volare su un volo di linea, ma un improvviso aggravamento delle sue condizioni aveva costretto i medici a inturbarla per sicurezza. È stato a quel punto che è stato chiamato in causa l’operativo voli di Flying Angels Foundation, che si è attivato per permetterle di essere trasportata a bordo di un’aeroambulanza.

Pochi giorni dopo il suo arrivo, Ines è stata operata dall’equipe del dottor Giuseppe Pomè, direttore dell’U.O. di Cardichirurgia dell’Istituto Giannina Gaslini. L’operazione è andata a buon fine e anche il decorso post operatorio: «Ines era affetta da una grave cardiopatia congenita caratterizzata dal ritorno anomalo di tutte e quattro le vene polmonari nel cuore destro anziché sinistro - ha spiegato Pomè - Tale malattia, incompatibile con la vita, è stata corretta con un intervento definitivo che permetterà ad Ines una vita normale».

 «Per organizzare la partenza di un’aeroambulanza le procedure sono complesse e l’impegno economico notevole. Si tratta di un volo privato con l’attrezzatura e il personale medico specializzato per tenere stabile il paziente durante il volo. Il costo per un’aeroambulanza dalla Tunisia a Genova si aggira attorno ai 18.000 euro - ha aggiunto Riccardo Rossano, segretario generale di Flying Angels Foundation. - Flying Angels Foundation nasce per farsi carico di emergenze di questo tipo, e grazie alle donazioni dei propri sostenitori, ha potuto coprire i costi del viaggio della piccola Ines».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento