rotate-mobile
Cronaca Quarto

I bagni Liggia tornano al proprietario, la decisione del tar

I giudici amministrativi danno ragione a Claudio Galli. Fatto salvo il ricorso del Comune al consiglio di Stato, il titolare potrà ora riappropriarsi dello stabilimento

Ancora una svolta nella vicenda dei bagni Liggia. Il tar della Liguria ha stabilito che lo stabilimento deve tornare al proprietario Carlo Galli.

I pronunciamenti ormai non si contano più in questa battaglia iniziata nel 2019 quando la capitaneria aveva messo i sigilli prima alla spiaggia e poi anche all'edificio dei bagni Liggia di Quarto. A fare scattare gli accertamenti era stata la messa in sicurezza di un muretto da parte dello stesso Galli. E a complicare le cose ci si era messa la problematica applicazione della direttiva Bolkestein ovvero quella che impone libera concorrenza anche sulle concessioni demaniali utilizzate per gli stabilimenti balneari.  

Questa volta i giudici amministrativi hanno accolto il ricorso del proprietario contro il provvedimento del Comune che gli negava la restituzione dello stabilimento e, a quanto trapela, Tursi non dovrebbe impugnare la sentenza di fronte al consiglio di Stato.

Anche se consumato dalla salsedine e dall'incuria, ora Galli potrà dunque fare ritorno nel suo stabilimento dove, tra l'altro, nell'edificio sovrastante aveva anche residenza con la sua famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bagni Liggia tornano al proprietario, la decisione del tar

GenovaToday è in caricamento