menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo di scena sui Bagni Lido, i proprietari bloccano l'asta

La proposta della famiglia Rizzo-Rapallini per riprendersi lo storico stabilimento dopo la causa di Mario Corica: saldare una prima tranche subito, e rateizzare il resto del debito

I Bagni Lido rimangono (o almeno, potrebbero) genovesi: a sorpresa, i proprietari dello storico stabilimento di corso Italia hanno annunciato in tribunale l’intenzione di saldare interamente il debito contratto con la Value Service di Mario Corica, la società che aveva deciso di investire nel restyling (mai portato a termine) e che aveva ottenuto attraverso il tribunale di metterli all’asta per recuperare i circa 4 milioni investiti.

L’annuncio è arrivato dagli avvocati degli azionisti della società Nuovo Lido, che al giudice hanno comunicato l’avvenuto pagamento di una prima parte del debito - 800mila euro - e chiesto di poter rateizzare la somma restante sino ad estinguerlo totalmente. Il giudice ha dunque rimandato al prossimo 30 maggio, quando entrambe le parti dovranno ripresentarsi in tribunale, facendo di fatto saltare l’asta.

A pochi giorni dal fischio d’inizio ufficiale della stagione balneare,  per lo storico stabilimento fondato nel 1908 e periziato da un commissario 6 milioni di euro potrebbe dunque delinearsi un altro futuro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento