menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messa di Pasqua, Bagnasco: «Il mondo vuole imporre comportamenti uniformi e disumani»

Le parole dell'Arcivescovo di Genova ai catecumeni nella cattedrale di San Lorenzo

«Il mondo dice di rispettare la libertà di ognuno ma giudica chi fa scelte diverse dalle sue e spesso vuole imporre comportamenti uniformi e disumani». A parlare è il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente dei vescovi europei, durante la messa di Pasqua.

Rivolgendosi direttamente ai fedeli, che hanno ricevuto i sacramenti durante la celebrazione nella cattedrale di San Lorenzo, il cardinale ha affermato: «Vi ringraziamo, cari Amici, e vi diamo con affetto il benvenuto nella famiglia dei figli di Dio; condividete con noi la gioia della fede. Il Battesimo ne è la porta. Coloro che portano il sigillo di Cristo, si chiamano cristiani, e i cristiani sono coloro che hanno scambiato la loro libertà con la sua. Vi offrirete al Signore come un dono gradito, gli offrirete il cuore, ed Egli prenderà dimora in voi, ma vi accorgerete anche che siete voi stessi ad essere ospitati da Lui, e che la sua casa scalda la vita e illumina i vostri passi».

«Il mondo - ha aggiunto - non comprenderà la vostra scelta di diventare cristiani e cattolici: dice di rispettare la libertà di ognuno, ma non è vero! Giudica chi fa scelte diverse dalle sue, deride chi non parla il suo linguaggio, cerca di imporre un modo di pensare non evangelico, spesso vuole imporre comportamenti uniformi e disumani».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento