rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Autostrade, si lavora a una lunga pausa dei cantieri

"Mi segnalano numero risibile di operai nei cantieri o addirittura l'assenza, specie in ore notturne. La percezione è quella di essere presi in giro", attacca il capogruppo Stefano Mai, che ha presentato un'interrogazione in consiglio regionale

Pasqua, il 17 aprile, e poi Euroflora, dal 23 aprile all'8 maggio, dovrebbero portare un allentamento dei cantieri sulle autostrade liguri. In alternativa esenzioni del pedaggio. È quanto emerso durante la seduta mattutina del consiglio regionale di martedì 22 marzo 2022.

Stefano Mai (Lega Liguria Salvini) ha presentato un'interrogazione, sottoscritta da tutto il gruppo, in cui ha chiesto alla giunta puntuali informazioni sulle caratteristiche di ogni cantiere presente sulle tratte autostradali della nostra regione. Il consigliere ha sottolineato il perdurare delle criticità sulle autostrade liguri, dove i numerosi cantieri costringono gli automobilisti a trascorrere molte ore in coda, anche per percorrere brevi tratti e ha sottolineato che la situazione si protrae ormai da anni.

L'assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha assicurato la massima disponibilità a informare il Consiglio sulle caratteristiche dei cantieri sulla base del materiale ottenuto dai concessionari. L'assessore ha annunciato una lunga pausa dei lavori in vista delle festività pasquali e di Euroflora e, in caso contrario, l'assessore ha annunciato di avere chiesto al ministero esenzioni del pedaggio in tutte le tratte autostradali interessate.

"Sono un utente e mi rendo conto quotidianamente delle problematiche sulle nostre autostrade ma ricevo anche moltissime segnalazioni - ha replicato il capogruppo regionale Stefano Mai -. Come ad esempio quella di Roberto, che nel primo weekend di marzo ha impiegato 5 ore da Albenga a Genova perdendo l'aereo, o quella di Laura, che non con il suo nipotino ha impiegato 8 ore per la stessa tratta a fine febbraio".

"Nonostante se ne sia parlato infinite volte e si siano ottenuti impegni da parte dei gestori delle tratte autostradali, poco o nulla è cambiato - prosegue Mai -. Si continua ad assistere a code chilometriche e non si riesce a capire ad esempio per quale motivo spesso si rimanga proprio fermi, immobili, come se ci fossero dei semafori. Il problema è oggi ancor più accentuato considerato il recente aumento smisurato dei carburanti".

"Credo sia necessario ribadire per l'ennesima volta che questo caos continua a creare gravi problemi di natura economica e sociale oltre che essere un danno di immagine per la nostra regione - insiste Mai -. A breve inizierà la stagione estiva, come la affronteremo? Per questo motivo ho chiesto di avere informazioni puntuali su ogni cantiere attivo sulle nostre autostrade. Nella fattispecie mi interessa la tipologia delle lavorazioni, le ditte appaltatrici, l'importo dei lavori, il numero di lavoratori impiegati e le loro professionalità, i mezzi impiegati, il cronoprogramma degli interventi, l'organizzazione dei turni di lavoro, i responsabili dei lavori".

"Chiedo questo perché la maggior parte delle segnalazioni riguardano il numero risibile di operai nei cantieri o addirittura l'assenza, specie in ore notturne. La percezione è quella di essere presi in giro. Peraltro - conclude il capogruppo del 'Carroccio' - se ci si trova in galleria, spesso non si ha neppure la possibilità di effettuare telefonate per assenza di segnale telefonico. Ho quindi depositato anche un ordine del giorno per fare in modo che in ogni galleria vengano installati dispositivi utili a garantire la costante disponibilità della connessione telefonica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, si lavora a una lunga pausa dei cantieri

GenovaToday è in caricamento