Cronaca Masone

Autostrade, la denuncia del vice sindaco di Masone: «Con urgenze si morirebbe prima di raggiungere un ospedale»

Omar Missarelli torna sul problema viabilità e sicurezza dei cittadini dopo il caso del bimbo trasportato al Gaslini in due ore

Dopo la denuncia dei giorni scorsi per il caso di un bimbo in codice rosso trasportato al Gaslini in due ore, il vice sindaco di Masone Omar Missarelli torna sui problemi della rete autostradale ligure.

“Un bambino masonese di poco piu? di tre anni e? caduto da una fascia procurandosi un ampio taglio alla testa che aveva fatto temere il peggio - ha spiegato Missarelli - fortunatamente sta bene. Tuttavia, qui se una persona venisse colta da infato, morirebbe prima di poter raggiungere un ospedale" - dice il vice sindaco con un post sulla pagina Facebook del Comune di Masone.

La Valle Stura da tempo denuncia una situazione quasi ingestibile: «Non riusciamo nemmeno a raggiungere il Piemonte perchè da 15 mesi abbiamo la statale del Turchino chiusa tra Rossiglione e Ovada, in località Gnocchetto».

Da Aspi è arrivata domenica mattina la comunicazione di ulteriori esenzioni sui pedaggi che di fatto, però, non risolveranno i problemi della viabilità. 

In particolare, l’esenzione totale del pedaggio sarà applicata a chi viaggia tra i caselli di Arenzano, Masone, Genova Pra', Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Est, Genova Bolzaneto, mentre tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo il pedaggio sarà ridotto di circa il 50%.

La gratuità totale e la riduzione del 50% sarà riconosciuta anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine/destinazione i caselli della A26 da Ovada, della A10 da Albisola, della A7 da Vignole Borbera, della A12 da Sestri Levante

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, la denuncia del vice sindaco di Masone: «Con urgenze si morirebbe prima di raggiungere un ospedale»

GenovaToday è in caricamento