menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nelle gallerie autostradali, il commissario del Mit: «Vanno fatti i carotaggi»

Il perito del Ministero, Placido Migliorino, ha chiesto ad Aspi di integrare i metodi utilizzati - georadar e scanner - con ulteriori campionamenti

Controlli da potenziare per le gallerie autostradali del nodo genovese. È quanto ha chiesto il commissario del ministero, Placido Migliorino, dopo un sopralluogo nella galleria Madonna della Neve, in A12.

Per il superperito, infatti, è necessario effettuare anche carotaggi, e non limitarsi al georadar, per constatare il reale stato dei tunnel. Il georadar, insieme con i laser scanner, sono i due metodi standard che le aziende incaricate dei controlli da Autostrade per l’Italia stanno utilizzando ormai da settimane per verificare la manutenzione e le condizioni delle gallerie. 

Autostrade, verifiche in A10: ecco come vengono controllate le gallerie. Video

Il commissario del Mit ha dato ad Aspi 15 giorni di tempo per adeguarsi e selezionare le gallerie da controllare con i carotaggi, dopodiché verrà stabilito se allargare le stesse modalità al resto delle gallerie considerate potenzialmente a rischio sulla rete nazionale.

«Le proposte pervenute dal Mit potrebbero migliorarne ulteriormente l'efficienza e quindi Aspi ha subito organizzato dei test da effettuare congiuntamente in 4 gallerie entro il prossimo 15 marzo - è stata la replica della società - In questo modo, combinando georadar e carotaggi, sarà possibile migliorare l'esito della “radiografia” acquisendo sempre maggiori informazioni e avendo una sempre migliore interpretazione dei dati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento