Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Autostrade, caos in A10 e code chilometriche: alle 18 riapre la galleria Ranco

Complice la mancata riapertura del tratto tra Albisola e Savona in A10 su due corsie per senso di marcia

Altra giornata da incubo sulla rete autostradale della Liguria, situazione complicatissima in A10 a causa della mancata riapertura del tratto tra Albisola e Savona in A10 su due corsie per senso di marcia. La riapertura della galleria Ranco che permetterà di far defluire il traffico è stata fissata per le ore 18 di sabato 4 settembre 2021, lo ha comunicato Aspi in una nota. 

"Saranno riaperte al traffico - si legge - entro le 18 di stasera le due corsie per senso di marcia nel tratto tra Albisola e Savona in A10, dove sono in corso le attività di ammodernamento della galleria Ranco. La riapertura del fornice era slittata rispetto all’orario ordinario, previsto alle 14 di ogni venerdì per la sospensione dei lavori garantita durante i weekend, a causa di un imprevisto tecnico verificatosi su un nuovo concio. Nella riunione che si è svolta stamani con i tecnici del Mims e del Politecnico di Torino, sono stati presentati i risultati delle approfondite verifiche tecniche effettuate nella giornata di ieri da specializzati progettisti esterni nella galleria Ranco, e le squadre tecniche stanno lavorando all’interno del tunnel per adottare le misure ingegneristiche stabilite dal tavolo e necessarie per la riapertura completa al transito del tratto tra Albisola e Savona in A10".

La situazione alle 17.30

Intorno alle 17:30, sulla tratta, dove sono iniziate le operazioni di rimozione dello scambio di carreggiata installato per consentire l’operatività del cantiere in galleria, si registrano 10 km di coda in direzione di Genova e 10 km in direzione di Savona, entrambe in diminuzione, mentre proseguono le attività di assistenza agli utenti, messe in campo dalla Direzione di Tronco di Genova di Aspi dalla giornata di ieri. Sul posto sono operative squadre di viabili impegnate nella distribuzione di acqua ed è stato previsto un potenziamento di squadre di soccorso meccanico.
 

La giornata di code

A partire dalle ore 9 si erano formate le prime code chilometriche in direzione ponente, alle 10 del mattino erano diventati 7 i chilometri di coda tra Varazze e Savona, poi saliti a 11 nel giro di un'ora per aumentare ulteriormente nel corso del pomeriggio raggiungendo i 13 chilometri intorno alle ore 15 a partire da Arenzano per chi viaggia in direzione Ventimiglia. Code anche in direzione opposta verso Genova. 

In mattina qualche problema, ma a causa di un incidente, anche sulla A26 dove si sono formati cinque chilometri (poi smaltiti) tra Masone e il bivio A26/A10 in direzione Genova. 

Toti: "Serve un coordinamento chiaro"

"Quanto sta accadendo sulla rete autostradale ligure, con disagi all’intera regione e agli automobilisti rimasti ieri in coda per ore a causa dei lavori nella galleria Rancò in A10, dimostra sempre di più la necessità e l’esigenza di un coordinamento chiaro, con una netta catena di responsabilità che superi l’annosa diatriba, che spesso vediamo andare in scena tra concessionari, tecnici ministeriali e periti e che rallenta ogni processo decisionale". Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone sulle lunghe code che si sono formate ieri a causa dei lavori nella galleria Ranco sull’A10.

"Nei prossimi giorni - proseguono Toti e Giampedrone - lavoreremo con il Governo e il Ministero delle Infrastrutture per comprendere se esistono le condizioni per fare un decisivo passo in avanti, soprattutto in previsione del progetto per la messa in sicurezza che interessa la rete autostradale ligure e che prevede, a oggi, un piano di cantieri che andrà avanti per anni".

"Dopo che ieri Regione Liguria ha costantemente seguito la situazione in A10, cercando anche di far accelerare i tempi di riapertura, oggi auspichiamo - concludono presidente e assessore - che la riunione che si terrà questa mattina tra Aspi e tecnici ministeriali sia risolutiva, soprattutto in vista della giornata di domani, ultima domenica di grandi rientri dalle vacanze estive".

Rossetti (Pd): "Serve coordinamento per tutta la rete dei trasporti non solo per quella autostradale”

Al presidente della Regione ha replicato il consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti: "Fin dalla caduta del ponte Morandi chiediamo che ci sia una regia unica che coordini la rete dei trasporti liguri e governi la logistica, ma questo non deve interessare solo autostrade, ma anche Rfi e Anas e bisogna governare anche i flussi di merci su gomma e quelle che transitano dal porto. Siamo contenti che finalmente Toti ammetta ‘l’esigenza di un coordinamento e netta catena di responsabilità’ nella gestione della rete autostradale; forse ora che è cambiata la proprietà di autostrade, non più in mano ai Benetton, il presidente sarà più incisivo, ma il coordinamento deve interessare tutta la rete dei trasporti. Serve una gestione capace di compensare le carenze, per garantire alle persone gli spostamenti, intensificando il numero di convogli che collegano la Regione, durante i cantieri in autostrade, o inserendo dei mezzi su gomma quando ad essere interessati ai lavori è la rete ferroviaria".

Autostrade: "Apertura slittata per un imprevisto tecnico su un concio"

Autostrade in mattinata aveva spiegato che "A seguito delle approfondite verifiche tecniche effettuate nella giornata di ieri da specializzati progettisti esterni, è stata pianificata nella mattinata di oggi la riunione per condividere con i tecnici del MIMS e del Politecnico di Torino gli esiti degli esami eseguiti nella galleria Ranco e necessari per stabilire la riapertura del tratto tra Albisola e Savona in A10, su due corsie per senso di marcia. L’apertura del tunnel - dove sono in corso lavori di ammodernamento nell’ambito del piano di potenziamento delle infrastrutture autostradali liguri - era slittata rispetto all’orario ordinario, previsto alle 14.00 di ogni venerdì per la sospensione dei lavori garantita durante i weekend, a seguito di un imprevisto tecnico verificatosi su un nuovo concio. Le puntuali rilevazioni effettuate e le possibili soluzioni tecniche individuate dagli esperti esterni verranno condivise e valutate dal tavolo odierno per poter stabilire la riapertura al transito del fornice nel fine settimana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, caos in A10 e code chilometriche: alle 18 riapre la galleria Ranco

GenovaToday è in caricamento