Cronaca

Caos autostrade, Toti: «Il piano di smobilitazione dei cantieri parte male, disattesi gli impegni»

Altra mattinata difficile sul fronte autostradale, la coda sulla A10 è salita a quattordici chilometri: chiuse le uscite di Pegli e Pra’ (provenendo da Genova) e l'entrata di Pegli in direzione Savona in seguito alle ispezioni nella galleria Provenzale

Altra mattinata difficile sul fronte autostradale, la coda sulla A10 è salita a quattordici chilometri intorno alle 11 di venerdì 7 maggio 2021. A generare il caos la chiusura delle uscite di Pegli e Pra’ (provenendo da Genova) e l'entrata di Pegli in direzione Savona in seguito alle ispezioni nella galleria Provenzale, in seguito alle quali sono stati necessari ulteriori approfondimenti. Il tratto è stato riaperto tramite una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta.

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone hanno commentato: «Contrariamente agli impegni assunti nei giorni scorsi, questa mattina Società Autostrade ci ha comunicato che a seguito di una vasta difettosità riscontrata nella galleria Provenzale il cantiere sulla A10 tra Genova Aeroporto e Savona che doveva essere rimosso non verrà smobilitato. Appare incredibile che, a due giorni di distanza da un piano di smobilitazione dei cantieri questo venga disatteso».

«Il piano di smobilitazione dei cantieri sulle tratte liguri parte male dunque - ribadiscono il presidente e l’assessore - il primo cantiere che doveva essere rimosso, secondo l’impegno assunto nei giorni scorsi da Autostrade e liberato a partire da ieri sera presenta problemi e ora ci ritroviamo paralizzati nel Nodo Genovese. Ci aspettavamo un inizio diverso, a questo punto auspichiamo risposte veloci da Autostrade che le soluzioni possano portare presto alla normalità e che il resto del piano di rimozione dei cantieri possa proseguire».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos autostrade, Toti: «Il piano di smobilitazione dei cantieri parte male, disattesi gli impegni»

GenovaToday è in caricamento