Picchia la compagna incinta sul bus, arrestato 27enne

La violenza è avvenuta di notte sulla linea 670

L'autista non ha potuto che osservare la scena nello specchietto retrovisore e chiamare il 112.

Dietro di lui, un giovane uomo, si è scagliato contro la fidanzata incinta picchiandola con calci e pugni.

È successo la notte scorsa a bordo del 670 nel quartiere di Bolzaneto.

Tutto è partito da un diverbio. Poi l’aggressore, un cittadino nigeriano di 27 anni residente a Genova, ha alzato le mani.  Per la futrura mamma: lividi e graffi.

In suo soccorso sono arrivati un equipaggio del Nucleo radiomobile dei carabinieri e i militi di un'ambulanza.

La donna è stata poi trasportandola all'ospedale dove è stata ricoverata. Il fidanzato è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e trasferito nel carcere di Marassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento