menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sull'i-Phone le foto, a casa le piante di marijuana

Fermati al porto di Genova a bordo di una Bmw M3 rubata si vedono sequestrare anche i telefoni. Sullo smartphone immagini di piante di marijuana, le stesse trovate durante la perquisizione a casa. A quel punto l'arresto e il carcere a Monza

Gli agenti della polizia stradale di Genova hanno confiscato al porto una Bmw 330 M3 del valore commerciale di circa 28 mila euro, indagando sia il conducente italiano G.A., sia il passeggero egiziano A.A., per il reato di appropriazione indebita e falso in atto pubblico in concorso tra loro.

Al fine di acquisire ulteriori elementi di prova, gli agenti hanno sequestrato i telefoni cellulari dei due occupanti il veicolo e un apparecchio iPhone. Peccato che, né il conducente, né il passeggero si fossero ricordati di cancellare le immagini in esso contenute.

È a questo punto che l’attività d’indagine ha preso una svolta inaspettata. Gli operatori hanno scoperto delle sequenze fotografiche che raffigurano la crescita di numerose piante di marijuana, le modalità di estrazione del principio attivo e il loro confezionamento.

Ottenuta l’autorizzazione dall’autorità giudiziaria competente, gli agenti hanno dato vita alla perquisizione delle abitazioni dei due soggetti nell’interland milanese. Nell’appartamento del conducente G.A., la ricerca ha consentito di avvalorare il suo coinvolgimento nel traffico illecito di auto, ma non solo. Qui gli agenti trovano riscontro alle foto contenute nell’iPhone: una serra casalinga al cui interno sono coltivate le piante di marijuana.

G.A. non si accontenta di coltivare lo stupefacente, ma possiede tutta la strumentazione necessaria alla crescita, all’analisi del ph, alla raffinazione delle foglie e dei fiori, al raccolto, al confezionamento per la vendita al dettaglio e per finire ha anche 25 grammi di “hashish” suddivise in dosi pronte per la consegna.


Oltre alla coltivazione, G.A. detiene lo stupefacente ai fini dello spaccio, pertanto gli agenti lo arrestano in flagranza di reato e lo accompagnano presso il carcere di Monza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento