menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'autogrill con il macchinone rubato a un dirigente della società Autostrade

Gli agenti della polizia stradale li hanno notati durante una sosta all'area di servizio. La targa dell'auto su cui viaggiavano era falsa così come i documenti del veicolo. Il mezzo era stato rubato a un dirigente della società Autostrade a Latina

Genova - Erano le tre di notte quando una pattuglia della polizia in servizio sull'autostrada A10 Genova Savona è entrata nell'area di servizio Piani di Invrea, quella in direzione di Ventimiglia e poi della Francia.

 

Gli agenti hanno notato subito una fiammante e costosa Audi A5S con a bordo due uomini che stavano riprendendo il loro viaggio. Qualcosa è saltato agli occhi dei due poliziotti.

La macchina è ripartita e la pattuglia dietro. Nel giro di breve è scattato l'alt a quella vettura di lusso. E subito è arrivata la conferma di un'intuizione: la targa si è rivelata una buona riproduzione ottenuta mediante stampaggio in lamiera ricoperta da una pellicola bicolore, la carta di circolazione è stata rubata in bianco e poi compilata, così come sono risultati falsi i documenti assicurativi.

La costosa automobile, in effetti di proprietà della società Autostrade era stata rubata a un alto dirigente di quest'ultima società solo tre giorni prima a Latina. Essendo chiaro l'intento di allontanarsi dal territorio italiano, è stato disposto l'arresto dei due marocchini accusati di riciclaggio e ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento