rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Sestri Ponente

Il 19enne di Sestri Ponente che ha ripreso l'asteroide 1994 PC1 dal tetto di casa

Lorenzo Condello abita a Sestri Ponente ed è appassionato di astronomia, ha ripreso un asteroide passato a circa 2 milioni di chilometri dalla Terra, non sarà più visibile dalle nostre parti per i prossimi due secoli

Si chiama Lorenzo Condello, ha 19 anni, studia fisica all'università di Genova e sogna di diventare un astronomo. Nella serata di martedì 18 gennaio 2022 è riuscito a immortalare in alcune foto, dal tetto del proprio condominio a Sestri Ponente, l'asteroide 1994 PC1 (noto anche come 7482) che è passato, 89 anni dall'utima volta, a una distanza di quasi 2 milioni di chilometri dalla Terra, cinque volte la distanza tra Terra e Luna. Non sarà più visibile dalle nostre parti per i prossimi due secoli. 

La magia del cosmo negli scatti di Lorenzo, 19enne di Sestri Ponente appassionato di astronomia

Ma come nasce la passione per l'astronomia? "Sin da bambino - racconta a Genova Today - stelle e pianeti mi affascinavano, mio padre mi regalò il mio primo telescopio sette o otto anni fa, ma in realtà finì subito in cantina e lì rimase per diversi anni. Nel 2018 l'ho rispolverato per provare a osservare il fenomeno della 'Luna rossa', sono salito sul tetto del caseggiato alle 4 di notte e sono rimasto folgorato dal fenomeno. Da quel momento l'amore è sbocciato definitivamente. Nel giro di qualche anno mi sono documentato, ho studiato e ho acquisito le nozioni necessarie per cominciare a far parte di questo mondo, ovviamente ho ancora molta strada da fare. Sono anche socio dell'osservatorio astronomico di Genova di via superiore Gazzo a Sestri".

Quanto tempo c'è voluto per riprendere l'asteroide? "Non poco. Dopo aver letto diverse notizie sui giornali ho deciso di provarci avendo un telescopio abbastanza potente per potercela fare. Ho letto su alcuni siti che sarebbe bastato un binocolo, ci tengo a sottolineare che non è assolutamente vero, senza strumentazione adeguata e conoscenze non si sarebbe potuto vedere nulla. Sono salito sul tetto di casa intorno alle 18:30 e l'ho cercato per circa un'ora e mezza anche perché il mio telescopio non ha la puntatura automatica e ho dovuto trovarlo 'a mano'. Mi sono reso conto che alcune app disponibili anche sullo smartphone non erano assolutamente precise e sbagliavano le coordinate. Attraverso il computer e un sito specializzato sono riuscito a trovare traiettoria e orbita e ho corretto la sfasatura temporale, intorno alle 20:20 ho puntato e l'ho trovato nel giro di qualche minuto, l'ho ripreso collegando la mia reflex, una Canon 600D al mio Celestron C9.25 su montatura EQ5 motorizzata".

"Non ci potevo credere - racconta Lorenzo - , è stata davvero una grande emozione. Già dopo 10 secondi di foto si poteva ben notare l'astro in movimento rispetto alle stelle sullo sfondo, che ovviamente erano puntiformi perché la montatura che ho utilizzato compensava il moto terrestre. Successivamente ho montato il video utilizzando cinque fotogrammi".

L'astronomia come professione, sogno o realtà? "Attualmente studio fisica all'università di Genova, vorrei che l'astronomia fosse una sorta di rampa di lancio per poter lavorare in questo ambito, anche se so che non è assolutamente facile. Porto avanti la mia passione sperando possa anche diventare una professione".

La foto dell'asteroide 1994 PC1 di Lorenzo

Foto asteroide 1994 c1-3-2

Video asteroide 1994 PC1 ripreso da Lorenzo Condello

L'asteroide in movimento è visibile vicino alla stella più luminosa sulla destra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 19enne di Sestri Ponente che ha ripreso l'asteroide 1994 PC1 dal tetto di casa

GenovaToday è in caricamento