rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Staglieno / Lungobisagno Istria

Skymetro in Valbisagno, i cittadini contrari si riuniscono in assemblea

Due incontri per confrontarsi sul prolungamento sopraelevato della metropolitana finanziato dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Sono almeno sei i no dei cittadini della Valbisagno contrari alla Skymetro. Per loro, il prolungamento sopraelevato della metropolitana, da Borgo Incrociati a Molassana, è un "ecomostro" ma anche una fregatura. Si va dal timore di contaminazione dell'acqua potabile a quello di aumento del traffico, dai costi alti e la bassa utenza servita a un impatto visivo insostenibile.

Per queste, e altre ragioni, il fronte del no si riunirà in due assemblee pubbliche in programma rispettivamente lunedì 30 maggio alle ore 18 nella sala Coop in Lungobisagno Dalmazia 69D e martedì 31 alle 18 alla società di mutuo soccorso Unione in via Caderiva 34.

A promuovere gli incontri sono il comitato Contro la cementificazione di Terralba, l’associazione Sì Tram, il circolo Nuova Ecologia e l’associazione Amici di Ponte Carrega, l'associazione Utenti Trasporto Pubblico, MobìGe e rinascimento Genova. Al progetto che il Comune di Genova è riuscito a farsi finanziare dal ministero delle Infrastrutture con 398 milioni di euro, i contrari rispondono con la proposta del tram scelto dai cittadini e dai commercianti con un percorso di partecipazione di Tursi. Insomma, questi cittadini vogliono rimanere "con i piedi per terra".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Skymetro in Valbisagno, i cittadini contrari si riuniscono in assemblea

GenovaToday è in caricamento