menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asilo Pistoia, difese invocano «una pena equa e non esemplare»

«Una pena equa e non esemplare». La chiedono i difensori di Anna Laura Scuderi e di Elena Pesce, le due maestre dell'asilo Cip & Ciop di Pistoia a processo con rito abbreviato, a Genova, per maltrattamenti ai bimbi, in concorso

Genova - «Una pena equa e non esemplare». La chiedono i difensori di Anna Laura Scuderi e di Elena Pesce, le due maestre dell'asilo Cip & Ciop di Pistoia a processo con rito abbreviato, a Genova, per maltrattamenti ai bimbi, in concorso, aggravati dalle lesioni psichiche gravi.


Il pm Silvio Franz aveva chiesto otto anni per la prima e sei anni per la seconda. I legali hanno chiesto per entrambe le attenuanti generiche considerando il comportamento processuale, la volontà risarcitoria e l'incensuratezza delle due imputate (Ansa).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento