rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Metro e impianti verticali gratis, parte la sperimentazione

Dal primo dicembre ascensori, funicolari e cremagliera saranno gratuiti tutti i giorni della settimana senza limiti di orario, mentre per la metropolitana tutti i giorni dalle 10 alle 16 e dalle 20 alle 22

Quattro mesi per capire se l'iniziativa piace. Partirà il primo dicembre a Genova la sperimentazione per la gratuità del trasporto pubblico locale che riguarderà gli impianti verticali e la metropolitana. La gratuità di alcuni mezzi vuole incentivare l'utilizzo del mezzo pubblico a discapito di quello privato, riducendo così non solo i veicoli in circolazione, ma conseguentemente anche le emissioni di C02.

La sperimentazione - che si concluderà il 31 marzo del 2022 - riguarderà gli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliera) che saranno gratuiti tutti i giorni della settimana senza limiti di orario, mentre per la metropolitana la gratuità riguarderà le due fasce orarie di 'morbida': sarà gratuita tutti i giorni dalle 10 alle 16 e dalle 20 alle 22.

L'avvio della sperimentazione è il primo passo della revisione degli orari della città, che potrà avvenire grazie all'implementazione dei Piani Spostamento Casa Lavoro del Comune di Genova e delle principali aziende aventi sede sul territorio cittadino. Tutto ciò consentirà di verificare gli effetti dell'utilizzo della leva tariffaria del trasporto pubblico su diversi piani: l'acquisizione di nuovi utenti, il riequilibrio dei carichi con spostamento di utenti dall'ora di 'punta' alla 'morbida' e le condizioni dell'aria, senza contare l'impatto sulla viabilità con un numero di mezzi privati su strada minore che dovrebbe evitare congestioni del traffico cittadino.

È chiaro che un riequilibrio dei carichi - incentivati con i Piani Spostamento Casa Lavoro che incentivando l'ingresso in fascia morbida danno diritto al trasporto gratuito - si possa migliorare la distribuzione dei passeggeri andando così a evitare situazioni potenziali di sovraffollamento così come previsto dalle normative anti-covid.

Il periodo di sperimentazione - insieme alla possibilità di verificare in maniera esatta il numero di passeggeri che utilizzano i mezzi compresi nella sperimentazione stessa - darà la possibilità di valutarne gli effetti per comprendere come e se proseguire su questa strada.

La sperimentazione renderà Genova la prima città di grandi dimensioni a optare per una gratuità estesa a specifici mezzi e fasce orarie; altre esperienze italiane, invece, hanno optato per l'esenzione del pagamento del titolo di viaggio solo per alcune categorie di persone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro e impianti verticali gratis, parte la sperimentazione

GenovaToday è in caricamento