menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Marassi a Quezzi in ascensore, riapre il cantiere

Un ascensore che collegherà via Pinetti a via Fontanarossa, i residenti di Quezzi tornano a sperare nella realizzazione di una funicolare che potrebbe migliorare radicalmente la loro vita quotidiana

Genova - Un progetto che una volta realizzato cambierà radicalmente la vita quotidiana degli abitanti di Quezzi. Stiamo parlando dell’ascensore che collegherà via Pinetti a via Fontanarossa, una specie di funicolare che andrà a sostituire idealmente i chilometri di curve che ad oggi è indispensabile fare per raggiungere Quezzi.

Il progetto c’è da anni, ma ha subito, come di consueto vien da dire, un rallentamento, anzi, una brusca frenata, per motivi burocratici. Ma all’alba del 2013 il cantiere sembra pronto alla riapertura dei lavori, che, è bene ricordarlo, sarebbero dovuti terminare nella primavera del 2012. Il costo dell’impianto è quello di tre milioni di euro, e si tratterà di un ascensore altamente tecnologico, con tre fermate e una parte in galleria.

Dando un’occhiata al piano urbano della mobilità 2010-2014 l’ascensore di Quezzi pare essere solo uno di una lunga serie: Sampierdarena-Villa Scassi, Principe-Oregina, Brignole-Manin, Di Negro-via Bologna e la funicolare degli Erzelli. Tempi di realizzazione lunghissimi, ma la realizzazione dell’ascensore di Quezzi sarebbe già una grande iniezione di fiducia per tutti i genovesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento