menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pegli, ascensore crollato: indagate quattro persone per lesioni colpose

L'incidente era avvenuto il 5 giugno in via Rizzo, il pm Stefano Puppo ha inquisito il presidente e il vicepresidente del consorzio che gestisce i condomini e i due responsabili della ditta di manutenzione

Per il crollo dell'ascensore privato a Pegli sono state indagate quattro persone. Il pubblico ministero Stefano Puppo ha inquisito il presidente e il vicepresidente del consorzio di condomini di via Rizzo e i due responsabili della ditta di manutenzione. La cabina di proprietà di un consorzio condominiale collega, tramite un accesso con chiave, via Rizzo bassa a via Rizzo alta.?

Nell'incidente accaduto lo scorso 5 giugno erano rimaste ferite Ilaria Porrata, 24 anni e sua figlia Sofia di tre anni. L'accusa per tutti gli indagati è di lesioni colpose.  Quella mattina i residenti del condominio avevano segnalato un guasto ma nessuno aveva messo un avviso e i tecnini non avevano risposto in tempo alla chiamata.

Mamma e figlia erano a bordo dell’ascensore quando il cavo si è spezzato facendo precipitare la cabina per trenta metri. La donna era rimasta ferita grave perché durante il volo aveva protetto la figlioletta che per fortuna ne era uscita con ferite lievi.

Secondo l'indagine, aperta all'epoca dei fatti dal pubblico ministero Paola Crispo, e portata a termine dal pm Stefano Puppo, l’impianto era sprovvisto del sistema di sicurezza che attutisce la caduta in caso di cedimento dei cavi e la manutenzione semestrale insufficiente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento