menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupa edificio disabitato di proprietà dei principi Pallavicini, arrestato

Un giovane di 28 anni è finito in manette in salita delle Battistine. Trovato all'interno dell'edificio, in tasca aveva una bomboletta di spray urticante, considerata arma da guerra

Ieri sera intorno alle 18.30, un cittadino ha visto un uomo introdursi all'interno di un edificio disabitato di proprietà dei principi Pallavicini in salita delle Battistine e ha avvisato subito il 113.

La polizia, subito intervenuta, ha notato che il cancello di accesso al vialetto era aperto e che a terra vi erano alcuni vetri infranti e una finestra danneggiata.

All'interno del fabbricato disabitato vi era un genovese di 28 anni che da diversi giorni aveva deciso di dimorarvi. Invitato a mostrare cosa contenessero le sue tasche l'uomo ha estratto una bomboletta spray da 50 millilitri con scritte in lingua tedesca.

In particolare la traduzione della dicitura: “Contiene l'11% di principio attivo di Oleoresin Capsicum” (un gas chimico con agente lacrimogeno) ha messo nei guai il genovese poiché, secondo la normativa sulle armi, tale spray non è soggetto a libera vendita in Italia, né si può detenere, in quanto è considerato arma da guerra o tipo guerra.

Il giovane è stato pertanto arrestato e la bomboletta sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento