menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usa la scusa del citofono guasto per evadere dai domiciliari, arrestato

Un 32enne genovese è finito in carcere. Chiamato al cellulare più volte, l'uomo non ha mai risposto

Nel pomeriggio di lunedì 29 marzo 2021 i poliziotti del commissariato Centro hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 32enne genovese, pluripregiudicato, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari a seguito di una condanna per spaccio di sostanze stupefacenti.

A richiedere l'aggravamento della misura detentiva sono stati gli stessi poliziotti del commissariato Centro, che venerdì scorso si sono recati presso l'abitazione del giovane per controllare che rispettasse le prescrizioni della misura e hanno scoperto che si era allontanato dal domicilio, lasciando un biglietto nei pressi del portone in cui avvertiva che il citofono non funzionava e che era raggiungibile solo telefonicamente.

Chiamato al cellulare più volte, l'uomo non ha mai risposto e per questo motivo è stato denunciato per il reato di evasione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento