menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di rapinare un 20enne: sgominata la "banda dei Rolex"

L'arresto da parte degli agenti delle Volanti nella notte tra giovedì e venerdì: quattro persone, tre uomini e una donna, responsabili con tutta probabilità di una decina di colpi

Gli agenti delle Volanti della questura di Genova hanno fermato quattro persone, tre uomini e una donna di origini campane, che nella notte hanno provato a rapinare un ragazzo di 20 anni prendendo di mira il Rolex che portava al polso.

La tentata rapina si è verificata in via Campanella, nel quartiere di Albaro, zona in cui sono avvenuti altri episodi simili nelle ultime settimane: la convinzione dei poliziotti è che i quattro siano gli autori della decina di rapine - tentate o portate a termine - messe a segno da inizio mese a oggi, tutte accomunate dal fatto che ad attirare l'attenzione dei malviventi erano orologi preziosi, Rolex in primis.

La tentata rapina ai danni del 20enne e la pistola in auto

L'arresto, effettuato dagli agenti delle Volanti della dirigente Alessandra Bucci, è arrivato poco dopo il tentativo di rapina subìto dal ventenne nei pressi dell'incrocio con via De Gasperi. Il giovane si trovava all'esterno di un bar quando si è accorto di essere osservato da un uno sconosciuto, un uomo robusto che non lo perdeva di vista e che ha tenuto d'occhio tutti i suoi spostamenti.

Qualche minuto dopo la mezzanotte, infatti, quando il ragazzo si è diretto verso via Campanella per raggiungere la fidanzata 18enne che lo aspettava sullo scooter,  si è ritrovato davanti lo stesso individuo, che lo ha afferrato per il braccio tentando di sfilargli il Rolex che aveva al polso. Il giovane ha reagito, e il rapinatore è stato raggiunto da un complice arrivato a dargli manforte. Il passaggio di una macchina li ha però convinti a desistere, e i due si sono diretti verso un'auto parcheggiata poco distante con motore e fari accesi, che è immediatamente partita.

Nel frattempo sul posto sono arrivate le volanti, che nelle scorse settimane hanno raddoppiato la presenza nel quartiere - sfruttando anche le pattuglie in moto e in divisa - proprio alla luce degli altri episodi simil denunciati: gli agenti hanno rintracciato l'auto in via Caprera, l'hanno fermata e al suo interno hanno trovato i due uomini descritti dal ragazzo, un altro uomo e una donna, che hanno spiegato di essere a Genova «per vacanza, volevo visitare l'Acquario», ha detto quest'ultima, una ragazza di 28 anni compagna di uno dei tre uomini, tutti pregiudicati e con precedenti specifici.

I poliziotti hanno deciso di perquisire l'auto, trovando un altro Rolex (presumibilmente falso, ma ancora da periziare), alcuni cacciaviti, caschi e berretti e soprattutto una pistola caricata a salve e con canna piombata. La stessa che, con tutta probablità, è stata utilizzata nei colpi precedenti, due dei quali in corso Italia e di fronte ai giardini di Valletta Cambiaso: episodi ripetuti - con o senza pistola, con auto o con scooter che poi venivano regolarmente abbandonati - che hanno spinto anche la Squadra Mobile della Questura e i carabinieri a mettersi sulle loro tracce.

"Trasfertisti" professionisti, una decina i colpi riconducibili alla banda

Una vera e propria batteria di "trasfertisti", secondo gli investigatori coordinati dalla procura, che da Napoli sarebbe arrivata a Genova a inizuo giugno per mettere a segno quante più rapine possibile con diverse modalità: non è escluso, infatti, che ci siano sempre loro dietro colpi messi a segno ai danni di anziani, avvicinati da una giovane donna attraente che dopo avergli mosso avance è riuscita a sfilargli l'orologio dal polso.

I quattro fermati sono stati tutti identificati - il più vecchio ha 53 anni, la più giovane 28 - e verranno trasferiti in carcere nelle prossime ore. Per adesso l'accusa riguarda esclusivamente la tentata rapina ai danni del 20enne, ma gli sforzi degli inquirenti sono finalizzati a ricostruire quanti colpi esattamente possano essergli attribuiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento