Barbecue alcolico ai giardini pubblici, poliziotti costretti a usare lo spray urticante

Teatro della vicenda i giardini Buonvicini a San Teodoro. I primi a intervenire sono stati gli agenti della polizia locale, ma senza risultato. Così la polizia di Stato è accorsa in supporto

La giornata di sabato 4 luglio per la polizia è iniziata con cinque arresti a Sampierdarena e si è conclusa con altri tre fermi a San Teodoro.

Intorno alle 21.45 le volanti sono intervenute presso i giardini Buonvicini nell'ominima via nel quartiere di San Teodoro dove era in corso un barbecue a cui stavano partecipando una trentina di persone. Sul posto era già presente la polizia locale, che però non era riuscita a interrompere partite di pallone e schiamazzi e a far abbassare la musica.

Anche l'intervento della polizia di Stato non ha sortito effetti particolari e gli agenti sono stati spintonati, vedendosi costretti a usare lo spray urticante per riportare alla calma tre cittadini ecuadoriani di età compresa tra i 23 e i 44 anni.

Questi ultimi sono stati arrestati per i reati di minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciati per il rifiuto d'indicazioni sull'identità personale e sanzionati per ubriachezza, per la violazione della normativa di contenimento del covid-19 e per accensione di fuochi in luogo pubblico, lordura del suolo e disturbo della quiete pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento