menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi-bottino di 400mila euro, arrestato il ladro: era il domestico

Il domestico di 26anni era riuscito a capire dove i padroni di casa tenevano nascoste le chiavi della cassaforte, svuotandola e poi fuggendo a Roma. La Polizia di Stato lo ha rintracciato

Era stato assunto in prova come domestico, ma poi ha approfittato della temporanea assenza da Genova dei padroni di casa per rubare orologi, oggetti preziosi e gioielli d'oro per il valore di 400mila euro: è finito così in manette un 26enne originario dello Sri Lanka, irregolare sul territorio nazionale.

Facendo le pulizie, il giovane aveva scoperto dove i suoi datori di lavoro nascondevano le chiavi della cassaforte, e così è riuscito ad aprirla il 15 gennaio, svuotandola completamente.

Dopo il colpo, il ragazzo è scappato a Roma, dove ha chiesto ospitalità a un connazionale, risultato poi estraneo ai fatti. E proprio nei giorni scorsi, la Polizia di Stato di Genova - in collaborazione con quella di Roma - lo ha rintracciato e arrestato per furto pluriaggravato.

Nel corso della perquisizione è stato recuperato quanto rimaneva della refurtiva, in parte già venduta presso un negozio di compro oro di Roma.

Adesso la polizia sta indagando per scoprire se il 26enne abbia potuto contare sull'aiuto di complici. Il ragazzo ora si trova nel carcere di Regina Coeli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento