Cronaca

Tenta di gettarsi sotto il treno, salvato in extremis dai carabinieri

E' successo alla stazione di Arenzano, dove i militari hanno trattato per interminabili minuti con un 25enne cercando di convincerlo a non gettarsi sui binari mentre il treno si avvicinava sempre di più

Momenti di tensione nel pomeriggio di lunedì alla stazione ferroviaria di Arenzano, dove i carabinieri sono riusciti a mettere in salvo un giovane che minacciava di buttarsi sotto il treno in arrivo.

A dare l’allarme, poco prima delle 14, è stata la madre del ragazzo, un 25enne affetto da disturbi depressivi che era uscito di casa minacciando proprio di togliersi la vita lasciandosi cadere sui binari. Spaventata, la donna ha subito chiamato i carabinieri, che nel giro di pochi minuti sono arrivati in stazione l’hanno notato fermo sul primo binario.

Sul posto è arrivato anche il padre, che insieme con i militari ha iniziato la delicata trattativa finalizzata a convincere il ragazzo ad allontanarsi dai binari, un’operazione resa ancora più difficile dalla mancanza di tempo: pericolosamente sporto sulla banchina, il giovane continuava a minacciare di buttarsi sotto il treno in arrivo appena annunciato.

Alla fine i carabinieri, continuando a parlare e a tranquillizzare il 25enne, sono riusciti ad avvicinarlo abbastanza da afferrarlo e trascinarlo al sicuro poco prima del passaggio del treno. Il ragazzo, sotto choc, è stato affidato alle cure del 118, che lo ha accompagnato, illeso, al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di gettarsi sotto il treno, salvato in extremis dai carabinieri

GenovaToday è in caricamento