Gli cade la sigaretta e incendia i vestiti: 86enne morto di infarto

L'uomo non rispondeva alle chiamate dei familiari che hanno chiamato i soccorsi; è successo ad Arenzano

Tragedia mercoledì pomeriggio ad Arenzano, in piazza Golgi, dove carabinieri, personale del 118 e Vigili del Fuoco sono intervenuti per entrare in casa di un uomo di 86 anni, Giuseppe Baldizzone, che non rispondeva alle telefonate dei familiari.

Una volta entrati nell'appartamento, però, i soccorritori si sono resi conto che per l'uomo purtroppo non c'era più nulla da fare.

Secondo quanto ricostruito, l'uomo sarebbe mancato a causa di un malore dovuto a un grande spavento: si sarebbe addormentato con la sigaretta accesa che, cadendogli dalla bocca, gli avrebbe bruciato i vestiti. Una volta svegliatosi, l'uomo avrebbe provato a spegnere le fiamme ma sarebbe stato colto prima da malore. 

La salma è stata messa a disposizione del magistrato di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento