menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lancia bottiglie di vetro in strada e aggredisce i carabinieri

Un giovane di 26 anni è stato arrestato ad Arenzano per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Un uomo di 26 anni e origini cinesi è stato arrestato ieri, martedì 22 agosto, ad Arenzano dopo aver cominciato a lanciare bottiglie di vetro sul lungomare.

Bottiglie in strada, calci e pugni

Il giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha infatti prelevato le bottiglie di vetro da un cassonetto della spazzatura e ha cominciato a lanciarle sulla strada. 

È stato immediatamente raggiunto da una pattuglia dell'aliquota radiomobile dei Carabinieri della stazione locale, ma ha aggredito anche le forze dell'ordine con calci e pugni. 

Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Dopo essere riusciti a bloccarlo i carabinieri lo hanno identificato come un cinese di 26 anni gravato da precedenti di polizia e lo hanno arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. A causa del suo stato di alterazione, è stato trasportato presso l’Ospedale Galliera per accertamenti, successivamente ricoverato e piantonato in attesa di essere giudicato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento