rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Arenzano / Lungomare Olanda

Immersione sulla Haven, muore sub di 61 anni

Ennesima tragedia sul relitto della petroliera che giace al largo di Arenzano: a perdere la vita un turista tedesco, Michael Eberleh, uscito in immersione alla guida di un gruppo

Il relitto della Haven miete un’altra vittima: questa volta a perdere la vita al largo di Arenzano è stato un uomo di 61 anni di nazionalità tedesca, Michael Eberleh, che si era immerso in mattinata alla guida di un gruppo.

A dare l’allarme è stato un compagno del 61enne, che ai soccorsi ha riferito che una volta arrivati a una profondità di circa 6 metri lo avrebbe perso di vista. L'uomo avrebbe quindi sparato uno dei palloni in dotazione per segnalare la sua posizione, sarebbe riemerso sbracciandosi per poi inabissarsi nuovamente e non riemergere più: immediato l'intervento di elicotteri e imbarcazioni della Guardia Costiera, che hanno scandagliato le acque intorno al relitto in cerca del disperso, portando intanto in salvo l'uomo che aveva chiamato i soccorsi, rimasto in acqua.

Poco dopo le 12, le ricerche si sono concluse tragicamente, con il ritrovamento del corpo del 61enne, individuato dai sommozzatori a una profondità di oltre 50 metri. L'ipotesi più probabile è che abbia avuto un malore durante la risalita, e che gli sia stato fatale, ma sono ancora in corso indagini per stabilire le cause della morte.

Si tratta dell'ennesimo sub a perdere la vita durante l'esplorazione della petroliera affondata nel 1991, considerata ormai da molti "maledetta": soltanto negli ultimi mesi sono state tre le vittime, e le stime sono di almeno un morto all'anno dal 2011.

VIDEO: IL SUB CARICATO SULL'ELICOTTERO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immersione sulla Haven, muore sub di 61 anni

GenovaToday è in caricamento