menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana Arenzano, il 5 dicembre riaprirà completamente la via Aurelia

Tra poco più di trenta giorni la situazione in zona Pizzo tornerà alla normalità. E saranno passati nove mesi dalla frana che ha sconvolto il paese

Il prossimo 5 dicembre verrà completamente ripristinata la via Aurelia di Arenzano, interrotta il 19 marzo da una frana e ora aperta solo a senso unico alternato. A dichiararlo è stato il sottosegretario Vito De Filippo rispondendo all'interrogazione sul tema presentata alla Camera dal deputato Pd Lorenzo Basso. 

«Si tratta senz'altro di una notizia positiva che ci dà un tempo certo per il ritorno alla normalità rispetto al pesante isolamento viario che il comune di Arenzano ha dovuto sopportare in questi mesi a seguito della frana che ha interessato la zona - dichiara Lorenzo Basso -. Devo però rimarcare come, nonostante il proficuo interessamento del governo, siano stati necessari oltre 5 mesi per la riapertura di una sola corsia a senso alternato e come, per il ripristino completo e il ritorno alla normalità, auspicando che vengano rispettati i tempi che prima sono stati ricordati dal sottosegretario, saranno comunque stati necessari in totale oltre nove mesi». 

«In questo lungo periodo di tempo - continua il sindaco di Arenzano Maria Luisa Biorci - l'economia della città, che è legata in maniera prevalente al flusso turistico dei mesi estivi, ha subìto un danno importante. Alcune imprese, interessate dal sequestro o a ridosso della frana non hanno potuto esercitare la propria attività e in generale tutti gli operatori del settore hanno subito un calo degli incassi rispetto agli anni precedenti, in una stagione di crescita del turismo». 

Purtroppo la richiesta di esonero del canone avanzata dal comune al demanio per le attività che ancora sono bloccate perché si trovano in area sequestrata ha trovato una risposta negativa

«Ho chiesto al governo di intraprendere tutte le iniziative utili a risarcire i cittadini e le attività economiche di Arenzano penalizzate da questa lunga interruzione dell'Aurelia - prosegue Lorenzo Basso - e di attivarsi sia con il demanio sia con Società Autostrade, in particolare affinché siano attivati sistemi più semplici e più rapidi per i risarcimenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento