Arcelor Mittal, presidio a oltranza dei varchi contro i licenziamenti

L'assemblea dei lavoratori Arcelor Mittal Genova ha deciso in maniera compatta il presidio a oltranza dei varchi merci presso l'aeroporto e un'ora di sciopero, a partire da martedì 10 novembre, per tutti i turni

Questa mattina si è svolta davanti ai cancelli di Arcelor Mittal Genova l'assemblea del personale convocata dalla rappresentanza sindacale unitaria per rispondere ai licenziamenti e al sempre più evidente disimpegno dell'azienda nelle stabilimento genovese.

L'assemblea dei lavoratori Arcelor Mittal Genova ha deciso in maniera compatta il presidio a oltranza dei varchi merci presso l'aeroporto e un'ora di sciopero, a partire da martedì 10 novembre, per tutti i turni.

«Contro i vergognosi licenziamenti - si legge in una nota redatta dall'assemblea - che rappresentano la volontà aziendale di creare un clima di paura e terrore per preparare un ulteriore disimpegno dallo stabilimento di Genova. La risposta non può che essere sindacale, con lo sciopero e i presidi decisi dai lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento