menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morìa di api in città, indaga l'Aster

Si ipotizza che l'impianto di molti tigli in sostituzione di altre piante abbia portato a un'intossicazione delle api in misura molto maggiore rispetto agli anni precedenti

Le motivazioni che hanno giustificato un intervento insetticida endoterapico neurotossico, devastante per gli insetti impollinatori utili, è stato il tema portato all'attenzione del consiglio comunale da Andrea Boccaccio (M5S).

Boccaccio: «nel mese di giugno in varie zone cittadine sono state segnalate morìe di apoidei (api, bombi etc). Si tratta di un fenomeno mondiale, tuttavia chiedo all'assessore le motivazioni che hanno indotto a un intervento così forte e dannoso».

Ha risposto l'assessore Valeria Garotta: «stesse modalità degli anni scorsi, per un intervento contro la processionaria che ha interessato i pini e i tigli. Si sta cercando di capire che cosa abbia potuto causare la morìa di quest'anno. Si ipotizza che l'impianto di molti tigli in sostituzione di altre piante abbia portato a un'intossicazione delle api in misura molto maggiore rispetto agli anni precedenti. Siamo in attesa di risposte da Aster. In ogni caso si può dire che la presenza di api è indice di un ambiente urbano tutto sommato sano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento