rotate-mobile
Cronaca Voltri

Volontari salvano anziano dalla solitudine: vedovo da poco, non mangiava da giorni

L'uomo ha trovato la forza di chiamare aiuto: i volontari della Misericordia Ponente Soccorso hanno trovato i suoi parametri nella norma, ma hanno capito che qualcosa non andava. Parlandogli hanno capito che l'anziano, vedovo da poco, si stava abbandonando a tristezza e solitudine

"Non riesco a respirare bene": la chiamata ai soccorsi è partita verso le 3 del mattino da un'abitazione di Voltri, in cui abita un anziano da solo.

Sul posto si sono precipitati, in codice giallo, i volontari della Misericordia Ponente Soccorso: lo hanno visitato, gli hanno rilevato tutti i parametri, ma l'uomo sembrava stare bene. Eppure c'era effettivamente qualcosa che non andava: il suo sguardo era triste, stanco, sembrava magro e provato.

I soccorritori gli hanno chiesto se avesse parenti e l'uomo ha risposto: "No, mia moglie è mancata venti giorni fa". Il dolore della perdita della compagna di vita, l'ansia e la solitudine hanno portato così l'anziano a chiamare aiuto nel mezzo della notte. I volontari, con la loro presenza, hanno cercato di rassicurarlo e lui ha ammesso che, con lo smarrimento e la tristezza che avevano preso il sopravvento, non mangiava da tre giorni.

A quel punto i volontari si sono fermati in casa sua improvvisando una cena tardiva con alcuni alimenti trovati in dispensa e cercando di tirarlo su di morale: lui ha mangiato, ha ringraziato i soccorritori (che hanno preso i suoi contatti per monitorare la situazione anche nei prossimi giorni) e si è addormentato, finalmente più sereno e rincuorato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontari salvano anziano dalla solitudine: vedovo da poco, non mangiava da giorni

GenovaToday è in caricamento