rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Anziano senza documenti non ricorda nome e indirizzo, i poliziotti si prendono cura di lui

Si aggirava con andamento incerto davanti alla Questura, gli agenti dopo averlo portato all'interno sono risaliti alla sua identità e lo hanno riportato a casa

I poliziotti della Questura hanno aiutato un anziano in difficoltà a ritrovare la strada di casa. L'uomo si aggirava con andamento incerto e occhi smarriti davanti all’ingresso principale di via Diaz quando gli agenti gli hanno chiesto se avesse bisogno di qualcosa.

A quel punto l’anziano signore, sempre più agitato, ha farfugliato frasi sconnesse facendo intendere che non si ricordava neanche il proprio nome, era ormai evidente che si fosse perso. Dopo averlo fatto accomodare all’interno, i poliziotti hanno constatato che non portava documenti con sé e non vi era stata alcuna segnalazione di persona scomparsa nella mattinata.

Rassicurato dagli uomini dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che lo hanno messo a proprio agio invitandolo a chiacchierare con loro, l’anziano ha ripreso per un attimo lucidità ricordandosi il nome di battesimo, Giuseppe, e poi, a fatica anche il cognome. Interrogate le banche dati a disposizione, gli agenti hanno trovato un probabile indirizzo di residenza dove lo hanno accompagnato.

Davanti allo stabile alcuni condomini lo hanno riconosciuto e hanno raccontato agli agenti che è solito andare a trovare la nipote, unica famigliare che gli è rimasta, che gestisce una tabaccheria nella via. Giuseppe appena l’ha vista ha sfoderato un sorriso immenso ritrovando lucidità e serenità. Ha ringraziato i suoi nuovi amici promettendogli che, d’ora in poi, porterà in tasca almeno un documento d’identità.

Qui le altre notizie del giorno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano senza documenti non ricorda nome e indirizzo, i poliziotti si prendono cura di lui

GenovaToday è in caricamento