menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso dipendente comunale truffa anziana con la scusa dei sacchetti

Un’ottantacinquenne genovese ha riferito agli agenti di essere stata derubata da un uomo, spacciatosi per un dipendente comunale. Lo sconosciuto sosteneva di dover consegnare dei sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti

Un’ottantacinquenne genovese ha riferito agli agenti di essere stata derubata da un uomo, spacciatosi per un dipendente comunale. Il particolare l’anziana ha spiegato di aver aperto la porta, senza prima controllare chi avesse suonato al campanello, perché convinta che si trattasse di una sua amica.

Lo sconosciuto ha insistito dicendo di dover consegnare dei sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti, chiedendo in cambio la somma di 3,50 euro. L’anziana, senza richiudere la porta, si è recata in camera da letto per cercare il denaro nel borsellino, accorgendosi di essere stata seguita dall’individuo, che a questo punto le ha chiesto la somma di 120 euro, evidentemente adocchiata nel portamonete. La donna confusa ha così consegnato il denaro all’uomo, che si è allontanato in tutta fretta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento