rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Campi / Via Nicola Lorenzi, 8

Protesta Ansaldo, Cdp parla di ricapitalizzazione: gli applausi dei lavoratori, sciolto il presidio all'aeroporto

Nel pomeriggio è stato annunciato l’arrivo di una lettera da parte di Cassa depositi e prestiti, i lavoratori valuteranno le condizioni

È terminata con un "grande pareggio" la lunga seconda giornata consecutiva di sciopero per i lavoratori di Ansaldo Energia: dopo la manifestazione di ieri - mercoledì 12 ottobre - e la nota diffusa da Cassa depositi e prestiti, i lavoratori sono ulteriormente insorti scendendo in piazza anche oggi. Prima l'appuntamento in portineria centrale,  poi il vertice nella sede della Regione Liguria con il presidente Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci e i segretari regionali dei sindacati. Infine il corteo è partito e i manifestanti - lavoratori dell'azienda a cui si sono unite molte altre persone per solidarietà come ad esempio gli operai di Fincantieri di Sestri Ponente - sono arrivati in tarda mattinata anche all'aeroporto di Genova e lo hanno occupato.

Dopo una giornata di protesta, nel pomeriggio è stato annunciato l’arrivo di una lettera da parte di Cassa depositi e prestiti, arrivata poco prima delle 18 (leggila qui): "Oggi abbiamo strappato un grande pareggio - dicono i lavoratori al megafono tra gli applausi - perché la Cdp, che un colosso gestito da burocrati e che per due mesi faceva finta di niente e quella benedetta parola 'ricapitalizzazione' non si sognava nemmeno di citarla, oggi l'ha dovuta mettere". I manifestanti alle 18 - dopo parecchie ore di presidio all'aeroporto - hanno scolto il corteo: "Un primo tassello per difendere il nostro posto di lavoro, non siamo teppisti, siamo dei lavoratori".

Era previsto un nuovo sciopero per domani, venerdì 14 ottobre, ma è stato sospeso: i lavoratori torneranno in fabbrica. Alle 10 è stata indetta un'assemblea retribuita in mensa per parlare degli accordi con Cdp.

Video: Ansaldo, la parola ai lavoratori

Video: Protesta ansaldo, solidarietà in aeroporto e massaggi gratis ai lavoratori

Caos in Aeroporto, la direzione invita i passeggeri non recarsi allo scalo

L'aeroporto di Genova è stato ufficialmente occupato dai lavoratori di Ansaldo, con i passeggeri che non possono accedere ai voli in partenza né eventualmente sbarcare. Bloccato l'accesso ai controlli pre partenza, con tanto di striscione "Non vi faremo chiudere Ansaldo energia". L'intenzione dei lavoratori è di rimanere allo scalo fino alle 18 per poi andare a dormire in fabbrica. 

Segnalati alcuni brevi scontri prima dell'occupazione: tre poliziotti sono finiti al pronto soccorso, in più fonti sindacali aggiungono che è rimasta contusa anche una decina di lavoratori. La direzione dell'aeroporto di Genova invita tutti i passeggeri in partenza a non recarsi allo scalo. Tutte le operazioni al momento sono sospese "a tempo indeterminato". I voli in arrivano saranno dirottati su altri scali. Ai passeggeri viene inoltre suggerito di contattare le compagnie di volo per ricevere informazioni più dettagliate.

Ansaldo, i lavoratori occupano l'aeroporto

I passeggeri presenti sono stati bloccati all'ingresso del terminal, con il direttore Piero Righi e il personale del Colombo che hanno cercato di placare l'ira di chi aveva un volo in partenza prenotato. Momenti di tensione all'ingresso dei lavoratori nello scalo, con qualche scontro, rientrato rapidamente, tra i manifestanti e la Polizia che provava a evitare l'occupazione dell'aeroporto.

L'area partenze dell'aeroporto è congestionata, con tanti passeggeri in attesa di scoprire il proprio destino. Presi d'assalto i desk informativi della compagnie, mentre il volo in arrivo da Catania è stato dirottato su Pisa. Quelli da Barcellona e da Parigi sono stati dirottati su Milano Malpensa, quello da Amsterdam su Torino, e quello delle 14,25 da Roma è stato cancellato. Anche i voli in partenza per Palermo, Bari e Bucarest (tutti e tre Ryanair, rispettivamente delle 16,30, 17 e 17,15) sono stati cancellati. 

L'aeroporto ha riaperto verso le 18, il volo per Roma di Ita Airways dovrebbe operare regolarmente con partenza alle 19,15.

Aeroporto, i voli cancellati e dirottati

?Ansaldo, le reazioni della politica

 "Cerchiamo di dare il miglior servizio possibile ai passeggeri, con tutte le informazioni che abbiamo, in una situazione eccezionale, con particolare riguardo per i passeggeri più fragili, che si spostano con bambini o per motivi di salute. Diamo le informazioni man mano che ci arrivano", dice Righi. Ma il disorientamento per i passeggeri, che si mischiano tra gli occupanti resta elevato. Anche sugli schermi dello scalo destinati agli orari dei voli in arrivo e in partenza, le informazioni scarseggiano, mentre di tanto in tanto gli altoparlanti diffondono un messaggio in italiano e in inglese che avvisa dell'operatività completamente sospesa. A volte sono gli stessi lavoratori Ansaldo, aiutandosi con il megafono, a parlare ai passeggeri.

Dura la reazione del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e del sindaco Marco Bucci: "Nessuna vertenza sindacale legittima azioni di teppismo che danneggiano altri lavoratori e tutti i cittadini di Genova. I giusti diritti non si difendono calpestando i diritti di altri. Questo indebolisce ogni giusta rivendicazione contrapponendo lavoratori a lavoratori. Purtroppo, fatti come questi del blocco dell'aeroporto non aiutano né il dialogo nè la possibilità di costruire un percorso responsabile di occupazione e di crescita".

"Spiace - proseguono - che nonostante il totale appoggio comunicato questa mattina da Regione e Comune alle delegazioni sindacali e le rassicurazioni fornite per quanto possibile si sia scelta la strada delle occupazioni illegali, delle interruzioni dei servizi pubblici e dell'arbitrio. Molte di queste azioni, peraltro, si configurano come reati e spero che i sindacati responsabilmente se ne dissocino". Toti e Bucci, inoltre, esprimono "solidarietà alle forze dell'ordine che in questi momenti stanno gestendo con grande responsabilità una situazione non facile".

"Le parole del presidente della Regione Liguria provano a gettare fango sulla lotta pulita dei metalmeccanici che vogliono difendere il lavoro e l'industria - dichiara in una nota Michele De Palma, segretario generale Fiom-Cgil - È urgente un intervento delle Istituzioni, a partire dal Governo, affinché Cassa depositi e prestiti garantisca un percorso per la ricapitalizzazione necessaria a salvaguardare la strategicità dello stabilimento garantendo la piena occupazione e la continuità della produzione. I metalmeccanici- afferma infine De Palma- stanno difendendo un'eccellenza non solo per la città di Genova ma per l'intero Paese. Il Governo intervenga subito".

La Uil durante la giornata si è sfilata: "La Uil Liguria è al fianco dei lavoratori di Ansaldo Energia e non molla un centimetro sulla lotta per salvaguardare occupazione e industria, ma le risposte arrivate negli ultimi giorni dalle istituzioni regionali e dalla prefettura ci indicano che questo è il momento di avere grande coraggio e mente lucida. Non aderiamo a scioperi generali che mettono a disagio la cittadinanza, rischiando di essere controproducenti anche per i lavoratori". Così, in una nota, il segretario generale della Uil Liguria, Mario Ghini. Per il segretario della Uilm Genova, Antonio Apa, "Le problematiche di Ansaldo non sono solo economiche, ma anche organizzative e strategiche e, nonostante Cdp sia il grande assente a questi tavoli, le risposte arrivate in settimana dalle istituzioni non sono il nulla come altri commentano, ma offrono comunque risposte, come la salvaguardia dell'occupazione fino ad aprile e il mantenimento dei salari". Per il sindacalista, "proseguire con sciopero e manifestazioni ad oltranza rischia di essere dannoso per la città e per gli stessi lavoratori, ma la Uilm continua a non mollare un centimetro sulla questione Ansaldo e continuerà a mettere a nudo le criticità dell'azienda e a proporre le relative soluzioni. La Uilm Genova non aderirà alla proposta di sciopero generale di solidarietà proposto dalle altre due organizzazioni sindacali: non ci sono le condizioni per dare una spallata senza un esecutivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Ansaldo, Cdp parla di ricapitalizzazione: gli applausi dei lavoratori, sciolto il presidio all'aeroporto

GenovaToday è in caricamento