menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ansaldo: sciopero lunedì per dire no a qualsiasi forma di violenza

La notizia della rivendicazione dell'attentato all'amministratore delegato arriva troppo tardi per potersi organizzare oggi, dunque la manifestazione è rinviata a lunedì 14 maggio. I lavoratori si fermeranno almeno per un'ora, forse fuori dai cancelli

Genova - Dopo la notizia della rivendicazione dell'attentato a Roberto Adinolfi, i lavoratori di Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare hanno fatto sapere la loro volontà di esprimere solidarietà al manager attraverso il loro «no a qualsiasi forma di violenza, specie quella terroristica». La manifestazione si è svolta oggi, lunedì 14 maggio 2012. Due ore di sciopero durante le quali, fuori dello stabilimento di Ansaldo, hanno parlato ai lavoratori la figlia di Guido Rossa, Sabina Rossa, e l'ex segretario della Cgil, Guglielmo Epifani.



Il dissenso va espresso nell'ambito delle leggi dello Stato, come conferma Renato Parodi, delegato Fiom della Rsu di Ansaldo Energia. «Il mondo del lavoro è per tradizione contro ogni violenza, di qualsiasi matrice. Noi siamo i figli e i nipoti della Resistenza, di coloro che sono morti lasciandoci in eredità le regole della democrazia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento