Cronaca Molo / Via Al Molo Giano

Crollo torre piloti, doppia cerimonia in ricordo delle nove vittime

L'ammiraglio Nicola Carlone, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci osserveranno un minuto di silenzio per ricordare le nove vite spezzate nella tragedia, avvenuta il 7 maggio 2013

A sette anni dalla tragedia del crollo della Torre piloti a molo Giano, urtata dalla nave cargo Jolly Nero, giovedì 7 maggio la città ricorderà le nove vittime con due distinte cerimonie, che, stanti le misure di contenimento del Covid-19, non sono aperte al pubblico.

Al mattino, il primo momento di ricordo sarà presso la Stele dedicata alle vittime inagurata un anno fa al Porto Antico, di fronte alla Capitaneria di Porto. Alle 12 due marinai deporranno una corona, l'ammiraglio Nicola Carlone, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci osserveranno un minuto di silenzio.

La stele ha incisi i nomi delle nove vittime, che facevano parte del personale di bordo e di terra militare e civile: Daniele Fratantonio, Giovanni Iacoviello, Davide Morella, Marco De Candussio, Giuseppe Tusa, Francesco Cetrola, Michele Robazza, Sergio Basso, Maurizio Potenza.

Il secondo momento di ricordo sarà al Molo Giano alle 22,59, l'ora esatta in cui la Jolly Nero urtò la torre di controllo del Porto, facendola crollare. Sarà deposta una corona e ci saranno la benedizione e un momento di raccoglimento. Suoneranno all'unisono le sirene di tutte le navi presenti in Porto e le unità navali dipendenti. Saranno nuovamente presenti le autorità.

Al Molo Giano, nel 2015 è stata inaugurata una statua mariana al centro del memoriale delle nove vittime. Il percorso con i nomi dei caduti e la statua, rivolta verso l'imboccatura del porto, occupa la stessa testata del molo dove sorgeva la torre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo torre piloti, doppia cerimonia in ricordo delle nove vittime

GenovaToday è in caricamento