menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anfora del I secolo a. C. recuperata nel mare di Voltri

Erano da poco passate le 10 di ieri quando dal peschereccio 'Padre Pio I' è arrivata la chiamata al centralino dei carabinieri. Immediatamente il nucleo sommozzatori ha raggiunto l'imbarcazione al largo di Voltri

Erano da poco passate le 10 di ieri quando dal peschereccio 'Padre Pio I' è arrivata la chiamata al centralino dei carabinieri. Immediatamente il nucleo sommozzatori ha raggiunto l'imbarcazione al largo di Voltri.

L'equipaggio aveva segnalato ai militari che qualcosa era rimasto incagliato nella rete durante una battuta di pesca a strascico. Una volta sul posto i sommozzatori si sono immersi e hanno recuperato alcuni reperti archeologici rimasti impigliati nella rete del 'Padre Pio I'.

I frammenti compongono un'anfora vinaria romana risalente al I secolo a.C. di particolare bellezza. Una volta ripulita e desalinizzata l'anfora sarà consegnata alla Soprintendenza dei Beni culturali per il restauro.

L'ipotesi è che i reperti facciano parte di quello che gli inquirenti definiscono un 'giacimento'. «Il primo passo - confermano gli investigatori - sarà quello di ripercorrere, il più dettagliatamente possibile, la rotta dell’imbarcazione. Per capire da dove provenisse, in quali zone fosse stato e dove potrebbe insomma avere accidentalmente agganciato l’anfora».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento