menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amt: verifica intensiva serale in borghese

Ottocento i passeggeri controllati a bordo e in discesa dai mezzi, riscontrate 126 situazioni di mancanza o irregolarità del titolo di viaggio, pari a un tasso di evasione del 15,7%

Ieri nuova verifica intensiva di Amt in centro, questa volta in orario serale e con personale in borghese, supportato da sei auto di servizio per spostamenti più rapidi. In pratica i verificatori presidiavano una fermata di via XX Settembre e, all'arrivo del bus, alcuni di loro controllavano i passeggeri in discesa e altri, in gruppi di almeno quattro, salivano a bordo per effettuare i controlli mentre il mezzo procedeva verso le fermate successive. Da lì le auto di servizio li riportavano verso le vie centrali.

In tutto 20 verificatori hanno controllato i passeggeri dei bus transitanti tra via Ceccardi, via XX Settembre, piazza De Ferrari, via Roma, piazza Fontane Marose e Brignole. Un lavoro intenso di controllo che ha visto impegnato il personale di Amt tra le 19.30 e mezzanotte. 800 i passeggeri controllati a bordo e in discesa dai mezzi, riscontrate 126 situazioni di mancanza o irregolarità del titolo di viaggio, pari a un tasso di evasione del 15,7%. 30 dei 126 sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando l'oblazione di 41,50 euro.

«L'amministrazione, che ovviamente è sempre dalla parte della legalità, affianca l'azienda nelle diverse iniziative di contrasto all'evasione tariffaria, nell'ottica di fornire un servizio migliore ai cittadini - è il commento del vice sindaco Stefano Balleari intervenuto ieri sera nel corso della verifica -. È giusto che tutti paghino il biglietto, è soprattutto una questione di rispetto per le persone oneste. I dati di questa verifica serale sono migliorati rispetto a quella dello scorso anno grazie all'intensificazione delle attività volte a reprimere la deprecabile usanza di viaggiare senza biglietto e al fatto che vengano rese pubbliche».

«Un dato interessante, con luci ed ombre. Il fenomeno ha una dimensione rilevante, che merita una costante attenzione e uno sforzo continuo per la ricerca di soluzioni utili a contrastarlo - dichiara Marco Beltrami amministratore unico di Amt, che ieri sera ha partecipato al controllo - È però confortante constatare che una verifica condotta con le stesse modalità lo scorso anno, nello stesso periodo, aveva rilevato un dato di evasione di oltre il 50% maggiore, a conferma che gli sforzi in corso stanno comunque producendo risultati concreti».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento