rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Amt, corse tagliate e tolti 10 pullman per gli studenti. Campora: "L'azienda monitorerà i disagi"

L'attacco dell'opposizione in consiglio comunale: "Il Comune di Genova poteva intervenire con le proprie finanze". L'assessore Campora: "Abbiamo chiesto ad Amt di monitorare le linee che potrebbero andare in sofferenza"

Botta e risposta in consiglio comunale sulle corse Amt tra i consiglieri Luca Pirondini (M5s), Claudio Villa (Pd) e la giunta.

In particolare, sottolineano i due consiglieri di opposizione, molte corse hanno subito tagli importanti: "Il nuovo orario di Amt - dicono - ha tagliato diverse corse di autobus, ben 182 e 10 pullman turistici che dal gennaio 2021 servivano per i ragazzi delle scuole onde evitare assembramenti". Tra le linee interessate la 1, la 18 e poi ancora 82, 32, 53 e molte altre.

Disagi per gli studenti

Oltre ai 20 pullman turistici, altri cittadini hanno lamentato sui social la cancellazione di alcune corse importanti per gli studenti, come quella delle 15,40 da Prato verso Scoffera.

La linea serviva diversi studenti (molti dei quali escono ancora a orari scaglionati), con la corsa successiva due ore dopo.

"Il Comune poteva supplire ai tagli con proprie risorse"

"Abbiamo raccolto disagi in tutta la città - spiega Pirondini -. Pensiamo alla linea 1 che da Voltri porta al centro della città, servendo tutto il ponente: è passato da 256 a 247 corse. Un'altra linea strategica per il nostro trasporto pubblico, cioè il 18 che da Sampierdarena collega il centro città passando anche per l'ospedale San Martino, passa a sua volta da 247 a 224 corse. Avremo non pochi disagi in bassa Val Bisagno, dove l’82 passa da 202 a 194 corse e dove i cittadini continuano ad avere problemi con il 47; e continuiamo a registrare disagi nel levante, dove il 15 è sì stato interessato da un aumento di 10 corse ma è stato di contro devastato dalla Ztl contestata dai cittadini a Nervi. Il Comune poteva supplire ai tagli che colpiscono gli studenti con proprie risorse, intervenendo economicamente per garantire il servizio almeno fino alla fine del periodo scolastico. Con 300mila euro si poteva prorogare il servizio, poco più di quanto sono costate le bandiere di San Giorgio in giro per la città".

"La situazione - fa eco Villa - dal 4 aprile è diventata difficoltosa per tutti i cittadini e gli utenti Amt, con riduzioni di corse su linee vitali che collegano periferie e centro città. Penso all’1, al 18. Con grande enfasi si comunicano i trasporti pubblici gratis ma poi si taglia in silenzio. Penso che le risorse per evitare le riduzioni si potessero trovare. Auspico che ci si possa incontrare in una specifica commissione per rivedere determinate situazioni che non soddisfano gli utenti".

"Abbiamo confermato 500 corse su 600 finanziate con gli aiuti del Governo"

Risponde l'assessore ai Trasporti Matteo Campora: "Si tratta di un problema particolarmente sentito, non solo a Genova ma in tutti i centri urbani. Dal 7 gennaio 2021 erano stati erogati da parte del Governo, a causa della pandemia, finanziamenti aggiuntivi al trasporto pubblico. Con la fine dello stato di emergenza questi aiuti sono cessati. Nonostante ciò Amt ha mantenuto, in determinate fasce orarie, lo stesso servizio. Abbiamo chiesto ad Amt di monitorare le linee che potrebbero andare in sofferenza. Delle 600 corse finanziate con gli aiuti del Governo siamo riusciti a confermarne 500".

La risposta però non ha soddisfatto i consiglieri: "In altre città come Milano è stato il Comune a intervenire direttamente con le proprie finanze" la replica di Pirondini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amt, corse tagliate e tolti 10 pullman per gli studenti. Campora: "L'azienda monitorerà i disagi"

GenovaToday è in caricamento