menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo per l'alluvione 2011, le testimonianze e gli spostamenti della Vincenzi

Nuova udienza del processo che vede imputata l'ex sindaco, l'ex assessore alla Protezione Civile e 4 dirigenti comunali: in aula testimoni che hanno ricostruito i momenti più critici della mattinata del 4 novembre

E’ ripreso con un’udienza per ascoltare alcune testimonianze, il processo sull’alluvione del 2011, che con l’esondazione del Fereggiano provocò la morte di 6 persone e danni per milioni di euro alla città: presenti in aula questa mattina i dirigenti comunali Gianfranco Delponte e Sandro Gambelli e l’ex assessore alla Protezione civile, Francesco Scidone, accusati insieme con l’ex sindaco di Genova, Marta Vincenzi, e il dirigente comunale Pierpaolo Cha di omicidio colposo plurimo, disastro e falso.

Tra i testimoni sentiti durante l’udienza, un membro dell’ufficio di rappresentanza del Comune, un dipendente Amt che la mattina del 4 novembre 2011 era in servizio proprio nella zona critica di via Fereggiano - Largo Merlo e Renzo Burlando di Aster, tutte testimonianze incentrate principalmente sulla ricostruzione dei momenti che hanno preceduto l’esondazione del Fereggiano e sui movimenti degli imputati, in primis dell’ex sindaco Vincenzi, oltre che sulle dichiarazioni dell’ex vicensindaco, Paolo Pissarello. Lo scorso novembre, proprio quest'ultimo, interrogato proprio sui movimenti della Vincenzi, aveva smentito le prime dichiarazioni messe a verbale sulla presenza della sindaco al Porto Antico, collocandola invece nei pressi di Palazzo Tursi.

Spostamenti che uno dei testimoni avrebbe in parte confermato, rivelando di avere visto l’ex sindaco a Tursi intorno alle 12.30 e di averla poi vista uscire circa un quarto d’ora dopo, quando sarebbe scesa per pranzare: “Le dichiarazioni di questa mattina hanno parzialmente chiarito almeno la deposizione dell’ex vicesidaco, che effettivamente aveva ricevuto notizie in questo senso dall’usciere. Sugli orari, come da prassi, c’è una certa vaghezza: l’incontro con il sindaco può essere collocato tra le 12.30 e le 13, ma la circostanza riferita al vicensidanco dall’usciere, poi riportata in aula, si è rivelata corretta”, ha commentato Stefano Savi, avvocato della Vincenzi.

Il processo è stato quindi rinviato a domani per nuove audizioni. Ancora incerte le tempistiche, ma è molto probabile che le udienze si concludano entro la fine di marzo, per passare poi a una nuova fase processuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento