menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allerta meteo finita, pochi danni e Bisagno "sorvegliato speciale"

Dopo un weekend di pioggia battente, il capoluogo ligure si sveglia senza registrare particolari disagi o situazioni d'emergenza. Sotto controllo rivi e torrenti, con la sala operativa della Protezione Civile che ha visto la presenza dei Vigili del Fuoco

Si è conclusa senza gravi danni a mezzanotte l’allerta arancione su Genova, e questa mattina alle 8 quella prolungata nel Tigullio e in Val d’Aveto e Val Trebbia: pioggia e vento si sono abbattute con violenza sulla regione già a partire dalla tarda serata di sabato e per tutta la giornata di domenica, senza però provocare particolari disagi o situazioni d’emergenza. 

Tante le segnalazioni al centralino dei Vigili del Fuoco, intervenuti per principi di allagamento in fondi e sottopassi, alberi caduti e impalcature pericolanti, ma la situazione di rivi e torrenti è stata monitorata costantemente dalla sala operativa della Protezione Civile, dove in serata è arrivato anche il governatore Giovanni Toti, ed è rimasta sotto controllo. Il Bisagno, in particolare, è rimasto costantemente sotto gli occhi di forze dell’ordine e residenti preoccupati, ma pur ingrossandosi non ha mai raggiunto livelli preoccupanti, complici i recenti lavori di pulitura del greto. L’unica a fare le spese dell’acquazzone è stata una famigliola di cinghiali che si è ritrovata a guadare il fiume per mettersi in salvo, come dimostrano le foto scattate da Stefano Spadacini, che hanno assistito alla scena.

La situazione più preoccupante ha riguardato il Tigullio e il Levante ligure, interessato da precipitazioni molto intense e anche da alcune frane nell’entroterra, dove è caduto anche qualche fiocco: l’Entella, in particolare, ha raggiunto e superato i livelli di guardia molto rapidamente, senza però provocare danni. Un bilancio che Toti ha commentato con soddisfazione, dichiarando che «la presenza dei Vigili del Fuoco nella sala operativa della Protezione civile della Liguria è una bella novità per la quale abbiamo stanziato risorse per una convenzione che qualcuno ha anche contestato. Da oggi quando si aprirà la sala operativa ci saranno anche i Vigili del Fuoco, cosa che ci consente un controllo del territorio assai maggiore oltre a disponibilità immediata ed elevata professionalità. Quella di oggi è un' allerta importante, ma su Genova tutto a posto, nell'entroterra qualche nevicata ma nessuna emergenza. Quello che abbiamo fatto è un lavoro molto attento sulla filiera di comando per gli allerta, sull'attenzione che abbiamo per questa sala operativa, sugli accordi con i Vigili del Fuoco, sulla volontà di impegnare e motivare i nostri volontari e le nostre colonne mobili al massimo livello di attenzione. Ci possiamo preparare a una stagione dove la Protezione Civile funziona e funziona bene, dopodiché questo non impedirà alla pioggia di cadere, ma ci auguriamo tutti che non comporterà danni e disagi per la popolazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento