menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: Chiavari sott'acqua e Genova col fiato sospeso, la diretta

Martedì 11 novembre continua l'allerta 2 fino alle 24 con la pioggia che non accenna a smettere. I danni peggiori si registrano a Chiavari, con la città sommersa dal fango. Ecco gli ultimi aggiornamenti in diretta

Una notte da dimenticare per Chiavari e per tutto il levante ligure. Il giorno dopo, martedì 11 novembre, si fa il conto dei danni, ma rimane il fango e soprattutto la paura per una pioggia che non accenna a diminuire e per l'allerta 2 che rimarrà fino alle 24.

Genova assiste col fiato sospeso, anche nel capoluogo ligure ha ricominciato a piovere e l'allerta, al momento, durerà fino alle 24. Si attendono ulteriori comunicazioni per la giornata di mercoledì 12 novembre, possibile un prolungamento dell'allerta e una conseguente nuova chiusura delle scuole.

Ecco tutti gli aggiornamenti in diretta:

aggiornamento ore 17.45: si osserva ancora una fascia temporalesca che insiste tra il savonese ed il genovese portando precipitazioni localmente di intensità tra moderata e forte (Fiorino 40 mm/3h). Le precipitazioni associate a questi fenomeni hanno portato ad un innalzamento dei livelli idrometrici dell'Orba a Tiglieto e dello Stura a Campo Ligure, dove i picchi sono transitati senza criticità. In concomitanza con gli scrosci più intensi non sono da escludere repentini innalzamenti dei piccoli rii e delle reti fognarie nelle zone urbane. Le strutture temporalesche continueranno ad interessare la zona centrale della regione anche nelle prossime ore, in estensione durante la serata verso il resto del territorio regionale, sia a Ponente che a Levante.

Ore 16.30: a Leivi sono stati ritrovati morti i due coniugi dispersi.

Ore 16: nelle ultime due ore non si sono registrate precipitazioni significative sul territorio comunale.
Il radar indica assenza di fenomeni sui settori liguri di levante mentre nuclei sparsi, puntualmente a carattere di rovescio, muovono da mare verso terra sui settori di ponente. I livelli idrometrici di tutti i torrenti cittadini sono in calo senza peraltro aver mai raggiunto livelli di guardia.

Ore 14: in un quadro atmosferico sempre spiccatamente instabile, nuovi intensi rovesci hanno coinvolto il municipio ponente, specialmente il voltrese e l'immediato entroterra; si registrano cumulate superiori a 15 mm nell'ultima ora e complessivamente, da inizio giornata, oltre i 100 mm (Crevari 107.2 mm, Fabbriche 102.4 mm). Sui restanti municipi non si osservano fenomeni in atto anche se l'animazione radar continua a proporre l'insorgenza di nuclei di precipitazioni sparse, più intensi, ancorchè circoscritti e non temporaleschi, tra genovese e savonese. Nessuna variazione significativa dei livelli idrometrici delle principali aste torrentizie cittadine; tuttavia i rovesci transitati a ponente lasciano intuire probabili innalzamenti dei rivi più piccoli.

Ore 13: allerta 2 prolungato fino alle 15 di mercoledì 12 novembre, scuole chiuse anche a Genova.

Ore 12.10: scuole chiuse mercoledì a Chiavari e Carasco.

Ore 12.01: in questi istanti l'animazione radar evidenzia due distinte aree precipitative: una a carattere moderato diffuso in risalita dal quadrante sud-orientale verso il nostro territorio, l'altra a carattere di rovescio intenso dislocata lungo una evidente linea in movimento dal savonese verso il genovese di ponente. Dai pluviometri della rete si osservano infatti forti scrosci - non temporaleschi - in atto sul municipio ponente, specie sul voltrese, e precipitazioni generalmente deboli sui restanti municipi. Le caratteristiche della circoscritta ma insidiosa linea di instabilità impongono una doverosa attenzione. In conseguenza a tali precipitazioni, i rivi del ponente evidenzieranno un nuovo innalzamento dei livelli in alveo.

Ore 12.00: Allagamenti e disagi sono segnalati a Cogoleto Decine di scantinati e garage sono stati sommersi da più di un metro d'acqua a causa delle forti piogge e della mareggiata. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco e la protezione civile con delle idrovore per aspirare l'acqua. I danni sono ingenti anche se non risultano feriti.

Ore 11.50: crolla soffitto a Di Negro, ferita una donna

Ore 11.30: il Ponente Ligure è ancora interessato da una struttura temporalesca, che attualmente sta investendo con precipitazioni tra moderate e forti Savona e il suo entroterra e si sta spostando verso Nord Est. Sulla parte Sud Est di questa struttura assistiamo alla formazione di nuove celle temporalesche allineate su un asse Sud Ovest - Nord Est, potenzialmente in grado di formare una struttura stazionaria. Sul mare permane una seconda struttura temporalesca in spostamento verso il Levante della regione; attualmente le precipitazioni associate a questa struttura sono al più moderate, ma non si esclude la possibilità di repentine intensificazioni, in particolare una volta che la struttura avrà raggiunto la terraferma.

Ore 10.30: riaperto il tratto della strada statale 1 "Via Aurelia" tra Zoagli e Rapallo, chiuso in entrambe le direzioni a causa dello straripamento dei fiumi Lentella e Rupinaro. Sono cinque, dalle segnalazioni del centro operativo della viabilità, le provinciali chiuse per frane nella zona della Fontanabuona

aggiornamento ore 10.20: oltre a Chiavari l'erogazione dell'acqua potabile è interrotta nei comuni di Lavagna, Leivi e San Colombano, colpiti dall'alluvione di stanotte. A causa dell'interruzione della fornitura di energia elettrica ai campi pozzi non è prevedibile sapere quando sarà ripristinato il servizio. Consigliato far bollire l'acqua.

Ore 10: mentre sul golfo di Genova si affacciano timide occhiate di sole, e i pluviometri della rete civica non registrano precipitazioni in atto, il ponente ligure continua a subire fenomeni piuttosto intensi pur con attività elettrica in sensibile calo. Gli accumuli giornalieri, distribuiti uniformemente su tutti i municipi, sono racchiusi tra 40/60 mm (massimo a Borzoli 68.1 mm). Le rilevazioni strumentali e l'osservazione diretta restituiscono un quadro attualmente più tranquillo e votato ad una pausa fenomenologica. I livelli idrometrici dopo i contenuti innalzamenti della prima mattinata sono ora in generale calo.

Ore 8: una pioggia battente da ore sta interessando Genova. La perturbazione che ha messo in ginocchio Chiavari infatti sta lentamente risalendo verso ponente. Il torrente Nervi ha superato il livello 'giallo' di attenzione mentre gli altri torrenti al momenti sono tutti sotto il livello di guardia. Osservato speciale il torrente Bisagno, che si mantiene al di sotto del livello di guardia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento