Maltempo, prolungata l'allerta su Genova e il Levante

Sul capoluogo ligure e sull'entroterra genovese resta gialla, ma prosegue sino alle 21; per i grandi bacini di Entella e Magra, l'arancione resta sino alle 6 di lunedì

Peggiorano le previsioni meteo per le prossime ore, e la Protezione Civile regionale ha deciso di prolungare gli avvisi di allerta già in vigore sulla Regione per questa domenica con le seguenti modalità: 

- Zona B (lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno): allerta gialla per temporali e piogge diffusi fino alle 21 di domenica 5 febbraio 

 - Zona C (costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla): 

- Bacini medi e piccoli: allerta gialla per piogge diffuse e temporali sino alle 6 di lunedì 6 febbraio

- Bacini grandi (per la provincia genovese Carasco, Chiavari, Cogorno, Lavagna, Leivi, San Colombano Certenoli): allerta arancione sino alle 6 di lunedì, poi allerta gialla sino alle 14

- Zona D (Valle Stura ed entroterra savonese compresa la Val Bormida): allerta gialla per neve sino alle 3 di lunedì 6 febbraio

- Zona E (Valle Scrivia, Val d'Aveto,  Val Trebbia): allerta gialla per piogge e temporali sino alle 23.59 di domenica 5 febbraio: allerta gialla per neve sino alle 3 di lunedì 6 febbraio.

Criticità verde sull’imperiese e la valle del Centa

La situazione - Dopo la pausa tra il pomeriggio e la serata di ieri le precipitazioni sono tornate a essere protagoniste dall’alba sulla Liguria e soprattutto nelle zone di Centro Levante. Le cumulate orarie non sono particolarmente rilevanti (17,2 a Monterosso e a Rapallo) mentre le cumulate totali dalla mezzanotte sono di 51,6 a Piana Battolla, 49,4 a Cembrano, 48,6 a Santa Margherita Vara, 48, 4 a Viganego (provincia di Genova). Nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni che andranno insistere su terreni e bacini già provati dalle piogge degli ultimi giorni anche se, dal tardo pomeriggio, comincerà una progressiva attenuazione dei fenomeni a cominciare da Ponente. Contemporaneamente il calo termico previsto soprattutto sui versanti padani potrà provocare precipitazioni a carattere nevoso nelle zone interne mentre sono da segnalare anche i venti forti settentrionali e il mare agitato al largo. Da sottolineare come l’allerta arancione per i grandi bacini di C sottolinea come i bacini del Magra e del Vara possano rispondere repentinamente a questo tipo di precipitazioni, che si stanno prolungando da più giorni su un terreno già saturo.

Di seguito le previsioni per le prossime ore e per i prossimi giorni:

- Domenica 5 febbraio: precipitazioni diffuse, localmente moderate ed elevate, con bassa probabilità di temporali forti su A e D, alta sul resto della regione. Progressiva attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio da Ovest. In serata residue precipitazioni sparse. A partire da metà giornata calo della quota neve fino a 200-400 metri su D ed E, con deboli precipitazioni nevose fino alla notte. Vento forte da Nord, localmente di burrasca su B, con raffiche fino a 80/90 km/h. Locali condizioni di disagio per freddo nell'interno. Mare agitato al largo.

- Lunedì 6 febbraio: deboli precipitazioni sparse nel corso della giornata, con frequenti pause, anche di lunga durata. Fino alle prime ore della notte possibili deboli precipitazioni nevose su D ed E, con quota neve in rapido aumento. Venti forti dai quadranti settentrionali, localmente di burrasca su B, con raffiche fino a 80/100 km/h. Nelle prime ore locali condizioni di disagio fisiologico per freddo nelle zone maggiormente esposte dell'interno. Mare agitato al largo, molto mosso sotto costa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Martedì 7 febbraio: nelle prime ore vento ancora forte dai quadranti settentrionali, in particolare su B e C; in progressivo calo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Pronto soccorso in affanno, troppi accessi per sintomi lievi: «Sbagliato, ecco quando dovete venire»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento